I sogni di una bimba ricoverata in ospedale diventano un fumetto: ecco "Tom e Angela"

A disegnarlo è stata una paziente del "Di Cristina" con il patrocinio dell'assessorato comunale alla Scuola

Annalisa ha otto anni, ma a differenza dei suoi coetanei è costretta a lunghi periodi in ospedale. Tra le corsie del "Di Cristina" studia, gioca, trascorre il suo tempo. Ma come tutti i bambini ha una grande fantasia e tanta voglia di colorare il mondo. I suoi sogni sono diventati un fumetto, stampato gratuitamente dalle Officine grafiche e presentato a Palazzo delle Aquile.

Il fumetto si chiama "Tom e Angela" ed è patrocinato dall'assessorato alla Scuola e stampato gratuitamente dalle Officine Grafiche. Racconta la storia d'amore di due gatti. Alla presentazione hanno preso parte, tra gli altri, il sindaco Leoluca Orlando, l'assessore alla Scuola, Barbara Evola, i genitori della bambina e la dirigente scolastica dell'Istituto comprensivo statale G.E. Nuccio, Pia Blandano. 

"E' un onore - ha dichiarato il sindaco Orlando - accogliere in questa sala, che su questa lapidi custodisce la storia di Palermo, presentare il fumetto di Annalisa. E' un modo per dirle grazie perchè attraverso la sua capacità e sensibilità artistica ci ha consentito di esprimere l'attaccamento per questa città, attraverso una straordinaria gara di amore che ha coinvolto anche l'imprenditore che ha stampato Tom e Angela gratuitamente".

"Ringrazio Annalisa - ha dichiarato l'assessore Evola - che con il suo fumetto ha suscitato in noi emozioni molto forti e tutti coloro che hanno contribuito a realizzare questo piccolo grande sogno, attraverso il percorso di avvicinamento e adozione dell'arte che le scuole di Palermo hanno voluto promuovere all'interno del piano dell'offerta formativa".

"Dedico il mio fumetto a tutti i bambini dell'ospedale - recita così la dedica scritta in apertura del fumetto da Annalisa - perché l'ho creato lì e voglio condividere la mia gioia con loro". E' possibile richiedere una copia presso l'I.C. Nuccio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La lite dopo gli insulti alla moglie, sparatoria allo Zen: fermato un pregiudicato

  • Si cercano portalettere, Poste Italiane assume anche a Palermo

  • Allo Zen si torna a sparare, 48enne grave in ospedale

  • Centro Convenienza chiude e non consegna i mobili già pagati: "Clienti truffati"

  • Falliscono colpo in casa e si "imbucano" a veglia funebre per evitare i carabinieri, 2 arresti

  • "Violenza sessuale su una paziente": polizia arresta un medico

Torna su
PalermoToday è in caricamento