Bambini e adulti ridisegnano Ballarò e progettano un giardino condiviso

Il progetto è portato avanti da Orto Capovolto, con il supporto di Rotaract Palermo Est e Cooperazione Senza Frontiere con Sos Ballarò, cooperativa Terradamare, l'Istituto Arrupe e il liceo Catalano: "Vogliamo che vicolo Gallo diventi uno spazio verde e accogliente"

Foto tratta dalla pagina Fb Orto Capovolto

Carta schizzi, colori e creatività. Ha preso il via, lo scorso weekend, la progettazione condivisa per la riqualificazione di vicolo Gallo, a Ballarò, che porterà alla realizzazione di un nuovo giardino condiviso.

Il progetto è portato avanti da Orto Capovolto, con il supporto di Rotaract Palermo Est e Cooperazione Senza Frontiere con Sos Ballarò, cooperativa Terradamare, l'Istituto Arrupe e il liceo Catalano, ha l’obiettivo di "promuovere logiche di aggregazione organizzativa e gestionale per la riappropriazione di spazi urbani privi di funzione".

Un nuovo giardino condiviso, con annesso piccolo orto con funzioni didattiche, è il tema principale del progetto dove sono previsti anche nuovi arredi urbani da realizzare principalmente con materiali di riciclo. “Facciamo rete per far rivivere gli spazi comuni”, spiega il presidente di Rotaract Palermo Est, Luca Randazzo. “Dopo'amare' il nostro verbo preferito è 'amare'”, aggiunge Alessio Costa di cooperazione Senza Frontiere.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“GalloGarden è un progetto ma è soprattutto un processo di cittadinanza attiva - spiega Angelica Agnello, direttrice di Orto Capovolto - in questo momento stiamo progettando il nuovo spazio insieme ai residenti e ai volontari dei partner coinvolti. Il desiderio della comunità - continua Agnello - è che vicolo Gallo diventi uno spazio verde e accogliente dove i bambini possano giocare e gli adulti trascorrere del tempo, uno spazio di cui prendersi cura e dove organizzare un pranzo sociale o una proiezione all’aperto".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terremoto al largo di Palermo, scossa di magnitudo 2.7 avvertita dalla popolazione

  • Via dell'Arsenale, donna si lancia dal balcone e muore

  • Malore mentre fa il bagno al mare, morta una donna a Mondello

  • Incidente all'Acquapark, giovane batte la testa: ricoverato in gravi condizioni

  • Figlia morta dopo il Gratta e vinci perdente: chiesta condanna a 6 anni per la mamma infermiera

  • Con lo scooter investì e uccise un anziano e il suo cane, morto un trentenne

Torna su
PalermoToday è in caricamento