Nasconde nell'armadio 77 grammi di eroina (valore di 4 mila euro): arrestato a Ballarò

In manette un nigeriano di 49 anni, pregiudicato. Gli agenti della Mobile lo hanno fermato in strada: l'atteggiamento "inusuale" ha convinto i poliziotti a effettuare una perquisizione in casa

La droga sequestrata

E' finito tra le sbarre del carcere Pagliarelli con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Un nigeriano di 49 anni, Okparachelu Chukwurah, pregiudicato, è stato arrestato ieri a Ballarò dai poliziotti della Squadra mobile di Palermo che nel corso di normali servizi di controllo del territorio nel quartiere popolare, hanno fermato ed identificato l'extracomunitario in strada.

"Il 49enne - spiegano dalla questura - fin dalle prime battute ha manifestato nervosismo ed irrequietezza, come se nascondesse qualcosa. Pertanto, in ragione della sua inaspettata reazione e dei precedenti che risultavano a suo carico, in materia di stupefacenti in particolare, gli agenti hanno ritenuto di approfondire il controllo ed effettuare una perquisizione nel suo appartamento, nei pressi di vicolo della Rocca alle Case Nuove, a Ballarò".

All’interno della sua abitazione, nascosti dentro un armadio, sono stati così scoperti 77 grammi di eroina, suddivisi in ovuli. Il quantitativo di stupefacente, se immesso sul mercato, avrebbero potuto fruttare oltre 4 mila euro. L’uomo, alla luce di quanto emerso, è stato tratto in arresto e portato al Pagliarelli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente in via Pitrè, muore travolto da uno scooter mentre passeggia con il cane

  • "C'è un uomo con un mitra sotto braccio!": panico alla Cala, arrivano le squadre speciali

  • La lite dopo gli insulti alla moglie, sparatoria allo Zen: fermato un pregiudicato

  • Zona via Belgio, si suicida lanciandosi dal quarto piano: paura davanti a una scuola

  • Allo Zen si torna a sparare, 48enne grave in ospedale

  • Si cercano portalettere, Poste Italiane assume anche a Palermo

Torna su
PalermoToday è in caricamento