Ballarò, ghanese vende erba ai carabinieri: poi li prende a calci e pugni

In manette un pusher di 27 anni: è stato inchiodato da due carabinieri che per l'ccasione si erano mimetizzati in mezzo ai soliti clienti. E quando i militari si sono qualificati, lo spacciatore è andato in escandescenza

Ha avvicinato i clienti sbagliati. Uno spacciatore ghanese di 27 anni è stato arrestato dai carabinieri per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Aveva tentato di vendere marijuana, in via Casa Professa, a due militari che per l'occasione si erano "mimetizzati" in borghese tra i "normali" acquirenti. I carabinieri, giunti all'altezza del vicolo San Michele Arcangelo, sono stati agganciati da R.O., che gli ha proposto di seguirli. Poi il ghanese si è guardato intorno con fare sospetto e ha chiesto ad alcuni connazionali di avvisarlo in caso di arrivo delle forze dell’ordine, ignaro che stesse accompagnando proprio due carabinieri. Quindi, giunto in piazzetta Lucrezia Brunaccini, si è avvicinato al vaso di una pianta, prelevando dal suo interno un involucro in plastica di colore arancione e ha chiesto ai militari: "Quanta erba volete?".

Quando i carabinieri si sono qualificati, il ragazzo ha cercato di darsi alla fuga scappando verso via Casa Professa. Una volta braccato, il ghanese ha reagito sferrando calci, gomitate e pugni. Quindi le manette e la perquisizione in casa: il giovane è stato trovato in possesso di 7 bustine in plastica trasparente, chiuse da una piccola fascia adesiva, contenenti marijuana, dal peso complessivo di 9 grammi circa. Poi il trasferimento all'Ucciardone.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colpo al clan dell'Arenella, 8 arresti: c'è anche il boss accusato della strage di via D'Amelio

  • La migliore arancina di Palermo? Simone Rugiati non ha dubbi: "E' quella di Sfrigola"

  • Giro di escort in pieno centro: facevano prostituire 10 palermitane, tre arresti

  • Mafia, la vedova Schifani sull'arresto del fratello: "Sono devastata, per me è morto ieri"

  • Sospetto caso di Coronavirus, mascherine e fuggi fuggi al pronto soccorso del Cervello

  • L'Arenella e lo Scotto da pagare: dallo "stigghiolaro" a Galati nella rete del racket

Torna su
PalermoToday è in caricamento