Blitz nelle pescherie di Ballarò, 12 mila euro di multe e 860 chili di prodotti sequestrati

Agenti della polizia, personale della guardia costiera e vigili urbani hanno controllato gli esercizi commerciali. Uno dei commercianti, che aveva allestito una bancarella in strada, alla vista delle forze dell'ordine è fuggito

Multe per 12 mila euro e 860 chili di prodotti ittici sequestrati. Si sono conclusi così i controlli portati a termine ieri a Ballarò, nei pressi di piazza del Carmine, dalle forze dell'ordine. Polizia, guardia costiera e agenti della municipale hanno controllato diverse pescherie. Tre gli esercizi commerciali, tutti nei pressi della piazza, dove sono state riscontrate "gravi violazioni di natura amministrativa".

Una pescheria è risultata abusiva. "Sono state contestate le violazioni amministrative della mancanza della Scia comunale e della Scia sanitaria - spiega la polizia - ma anche l’occupazione abusiva del suolo pubblico e la mancata tracciabilità del prodotto ittico. Pertanto, oltre al sequestro del locale, si è provveduto al sequestro del pesce per circa 680 chili". I prodotti sono stati distrutti perchè in cattivo stato di conservazione. Al gestore dell’attività commerciale sono state elevate sanzioni amministrative per un totale di 7.770 euro.

Il gestore di un chiostro mobile è stato multato per la mancanza della Scia sanitaria, per l’occupazione abusiva del suolo pubblico, per la mancata autorizzazione dell’attività di ambulante su area pubblica. E' scattata quindi la segnalazione all'Autorità giudiziaria per l’occupazione abusiva del suolo pubblico. Le rastrelliere e i banconi sono stati sequestrati. Stessa sorte per 20 chili di prodotti ittici senza tracciabilità e in cattivo stato di conservazione. Le sanzioni amministrative contestate ammontano a circa 5 mila euro.

Sempre nei pressi di piazza del Carmine, è stata scoperta una bancarella abusiva colma di prodotti ittici. Il gestore vedendo le forze dell'ordine è fuggito e ha fatto perdere le sue tracce. L'attività è stata sequestrata, così come i 400 euro trovati in un cassetto adibito a cassa. La struttura in metallo è stata rimossa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La lite dopo gli insulti alla moglie, sparatoria allo Zen: fermato un pregiudicato

  • Zona via Belgio, si suicida lanciandosi dal quarto piano: paura davanti a una scuola

  • Allo Zen si torna a sparare, 48enne grave in ospedale

  • Si cercano portalettere, Poste Italiane assume anche a Palermo

  • Stress? Rabbia? Arriva a Palermo la Rage Room, la stanza dove puoi spaccare tutto

  • Falliscono colpo in casa e si "imbucano" a veglia funebre per evitare i carabinieri, 2 arresti

Torna su
PalermoToday è in caricamento