Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

"Autista stiamo morendo": sull'autobus come all'inferno, odissea sull'unico 806

L'urlo, rivolto al conducente, arriva dalla pancia dell'806. Afa, calca e poco ossigeno. Un inferno chiamato autobus. Ammassati come sardine, palermitani e turisti, sfiniti da lunghe attese, hanno vissuto un "viaggio" da incubo a bordo dell'unico bus che oggi ha collegato il centro città con Mondello. Qua dove il caldo picchia ancora più forte e ognuno cerca di conquistare qualche centimetro "vitale" in più. Diversi mezzi oggi sono rimasti in rimessa per i guasti. Così solo una vettura ha coperto la tratta. Una turista s'è sentita male. E a complicare le cose ci si è messa anche una delle due macchinette obliteratrici. Che a causa di un guasto ha costretto gli "audaci" a timbrare il biglietto dall'altra parte del mezzo, facendosi largo tra la folla... e l'afa. Rosaura Bonfardino

 

Potrebbe Interessarti

Torna su
PalermoToday è in caricamento