Milano, l'autista palermitano è ubriaco: 66 parrocchiani in gita devono cambiare bus

L'uomo è stato fermato dalla polizia stradale per un controllo nell'area di servizio di San Zenone. Stava accompagnando in gita degli anziani di una parrocchia del Modenese

L'autista del pullman è ubriaco e 66 parrocchiani in gita sono costretti a cambiare bus. Protagonista della vinceda un palermitano che in seguito a un controllo effettuato dalla polizia stradale nell'area di servizio di San Zenone (Milano), è risultato positivo all'alcol test con un tasso dello 0,66 g/litro. E' successo ieri mattina intorno alle 9. All'uomo è stata ritirata la patente e gli è stata comminata una multa.

Il palermitano, alla guida di un bus granturismo, secondo quanto riporta il Corriere della Sera si è giustificato così: "Ho bevuto solo un bicchiere ieri sera". L'uomo stava accompagnando in gita 66 anziani di una parrocchia del Modenese a visitare il parco naturale del Sacro Monte del Varallo. Gli agenti però non hanno creduto alla versione del palermitano.

Il controllo è avvenuto mentre almeno la metà dei parrocchiani stava facendo colazione in un autogrill, mentre l'uomo aspettava di ripartire seduto al suo posto di guida. Per lui, oltre al ritiro con sospensione della patente, è scattata una decurtazione di 10 punti e una multa da 700 euro, oltre al rischio di licenziamento. La gita è proseguita con circa due ore di ritardo con un altro autista su un altro pullman.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scene da far west ai Danisinni, sparatoria in strada: tre feriti, coinvolta una ragazza

  • "Battute sui siciliani": milanese cacciato da un b&b in centro

  • La mafia imponeva i suoi buttafuori nei locali notturni: scattano 11 arresti

  • Suicidio in carcere, detenuto palermitano di 20 anni si toglie la vita

  • I boss decidevano i buttafuori dei locali: ecco i nomi di tutti gli arrestati

  • Precipita da una balconata: grave giovane palermitano

Torna su
PalermoToday è in caricamento