Bloccate con l'attak le serrature di 35 box, giallo in un parcheggio di viale Regione

La polizia è intervenuta in un'area privata all'interno della quale una Srl gestisce un'autorimessa. A chiedere l'intervento delle volanti la titolare della società, contattata da una cliente che non riusciva a prendere la propria auto

Una delle serrature trovate bloccate dall'attak

Chiusi con l’attak tutti i box di una società che gestisce un’autorimessa in viale Regione. La polizia è intervenuta martedì mattina in un’area nella quale si trovano alcune strutture in metallo riconducibili all'impresa Acqua Sud e utilizzate come garage o depositi. A chiedere l’intervento delle volanti è stata la stessa amministratrice della srl, contattata a sua volta da un cliente che non riusciva ad aprire i box per prendere la propria auto.

Gli agenti arrivati nell’area che sorge non lontano da viale Lazio hanno ascoltato sia la donna che il custode giudiziale per cercare di chiarire l’accaduto. Un primo sopralluogo ha consentito di accertare che nessuno dei box (35 in tutto) sarebbe stato risparmiato dalla colla, utilizzata per bloccare l’accesso. E contestualmente, con ogni probabilità, lanciare un segnale ben preciso. Ma a chi? E perché?

La vicenda coinvolge una società che lavora in quello spazio con contratti d’affitto da più di 10 anni. Sullo sfondo una controversia legale - l’attuale amministratrice della Acqua Sud e colui il quale vanterebbe la titolarità dei diritti sulla società nella qualità di erede unico del padre (ex compagno della donna) - che va avanti da quasi un lustro. Una vicenda che, comunque, nulla avrebbe a che vedere con l’episodio di due giorni fa e sulla quale ora dovranno cercare di far luce gli investigatori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La lite dopo gli insulti alla moglie, sparatoria allo Zen: fermato un pregiudicato

  • Si cercano portalettere, Poste Italiane assume anche a Palermo

  • Allo Zen si torna a sparare, 48enne grave in ospedale

  • Centro Convenienza chiude e non consegna i mobili già pagati: "Clienti truffati"

  • Falliscono colpo in casa e si "imbucano" a veglia funebre per evitare i carabinieri, 2 arresti

  • Detenuto suicida in carcere, indagata per omicidio colposo la direttrice del Pagliarelli

Torna su
PalermoToday è in caricamento