C'è l'ok del Consiglio dei ministri: sì al tempo indeterminato per 650 precari dell'Asp

Il governo ha ritenuto legittimo l’articolo 22 della legge di stabilità regionale. Esulta il segretario provinciale della Fials, Enzo Munafò: "Smentiti tutti i gufi che hanno detto che eravamo soltanto dei pazzi e che non conoscevamo le leggi. Risultato storico"

Via libera dal Consiglio dei ministri alla stabilizzazione del personale precario dell'Asp. Esulta il segretario provinciale della Fials, Enzo Munafò: "E' caduto ogni alibi per risolvere l’annosa vertenza dei contrattisti. Il governo nazionale, ieri riunito in Calabria, ha impugnato solo alcuni articoli della legge di Stabilità ma ha ritenuto legittimo l’articolo che in sostanza chiarisce, se mai ce ne fosse stato di bisogno, la possibilità di assumere finalmente circa 650 contrattisti”. 

Il via libera all’articolo 22 della legge di stabilità regionale sancisce per i precari siciliani il riconoscimento dei requisiti del comma 1 della legge Madia. Si può quindi procedere con la trasformazione dei contratti da tempo determinato a tempo indeterminato, nel rispetto della dotazione organica. “Abbiamo avuto ragione noi della Fials - conclude Munafò - a impugnare la deliberazione con cui l'azienda ha tentato di modificare il fabbisogno triennale che era stato dichiarato con la delibera del 28 dicembre del 2018. Adesso ci siederemo al tavolo di contrattazione con una consapevolezza in più. Abbiamo bisogno ancora del sostegno dei lavoratori e siamo certi di potere ormai garantire il risultato finale. Ringraziamo tutti coloro che hanno avuto fiducia nei nostri comportamenti e che hanno tenuto duro credendo al diritto per l'applicazione della legge Madia. Oggi vengono smentiti tutti i gufi che hanno detto che eravamo soltanto dei pazzi e che non conoscevamo le leggi. Risultato storico”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Quella notte d'amore all'Ucciardone, Graviano: "Ho fatto un figlio ed ero al 41 bis"

  • Donna di 52 anni muore al Policlinico, tensione in ospedale: familiari sporgono denuncia

  • "Palestra trasformata in un ambulatorio del doping", 4 arresti e 16 indagati

  • Reddito cittadinanza, il caso di una coppia di Palermo: "Mentono al Fisco, card sequestrata"

  • Quando Totò Riina fu arrestato: "In carcere le guardie gli urlavano 'Stai zitto, prigioniero'"

  • Calogero non ce l'ha fatta: morto il 27enne malato di linfoma che ha commosso l'Italia

Torna su
PalermoToday è in caricamento