Boccadifalco, bimbe disabili senza assistenza: mamme a scuola per farle andare in bagno

Il disservizio nell'Istituto comprensivo Mantegna Bonanno dove da più di un mese l'assistente igienico personale è in malattia. Una mamma: "Dal Comune ci hanno proposto di far seguire le nostre figlie da un assistente uomo, non ci sembra una scelta corretta". Nicola Arduino (FI): "L'assessore si dimetta"

L'ingresso della scuola in via Bologni

Da più di un mese, nella sede di via Bologni, a Boccadifalco, dell'Istituto comprensivo Mantegna Bonanno manca l'assistente igienico personale. Per tre bambine disabili è quindi impossibile andare in bagno e mangiare, e di conseguenza frequentare giornalmente le lezioni. "L'assistente è in malattia - racconta a PalermoToday Domenica Buccheri, mamma di una delle bambine - per un infortunio al ginocchio, i collaboratori scolastici e l'insegnante di sostegno non si prendono la responsabilità di accompagnare mia figlia in bagno e se la porto a scuola, puntualmente devo fare avanti e indietro da casa perchè mi chiamano ogni volta che ha bisogno di assistenza".

Domenica Buccheri è la mamma di una bambina di 8 anni iperattiva con la legge 104 che deambula ma ha bisogno di assistenza per mangiare e andare al bagno. Nella scuola primaria ci sono altre due bambine disabili con le stesse necessità. Da settembre tutte e tre le bimbe sono seguite, a fasi alterne, dall'assistente ora in malattia. "I disagi - continua la mamma - sono cominciati all'inizio dell'anno: non è la prima volta che l'assistente si assenta. Già lo scorso ottobre io e le altre mamme siamo andate in Comune per segnalare il problema e chiedere aiuto e da allora la scuola più volte ha provato a mettersi in contatto con l'assessorato ma ancora non è stata trovata nessuna soluzione". L'unica proposta arrivata dall'assessore Giovanna Marano non convince per niente le mamme: "Ci hanno detto che a seguire le nostre bambine poteva essere un assistente uomo, che presso la stessa scuola segue già un bimbo, ma non ci sembra una scelta corretta".

"Chiedo - afferma Nicola Arduino, coordinatore della quarta circoscrizione di Forza italia - le dimissioni dell'assessore. Non escludo una denuncia alla Procura del Tribunale dei minori dove potrebbe prefigurare un abuso nei confronti della famiglia e del minore, al quale, senza l’assistente per tutte le ore di cui ha bisogno, viene impedito di frequentare la scuola con gli stessi diritti degli altri". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo protagonista, prevista "tempesta violenta": diramata allerta meteo gialla

  • La lettera: "Silvana Saguto ci hai tolto tutto, tu mangiavi sempre al ristorante e noi un pezzo di pane"

  • Folle serata allo Sperone, litiga con la moglie per i Sofficini e viene arrestato

  • L'arancina più buona a Palermo, gara alla vigilia di Santa Lucia: vince il Bar Matranga

  • Centro Convenienza chiude e non consegna i mobili già pagati: "Clienti truffati"

  • Via Libertà, colpo da Louis Vuitton: spaccano la vetrina a mazzate e rubano borse e abiti

Torna su
PalermoToday è in caricamento