Salvino e Mario Caputo, una poltrona per due: "Elettori truffati", 20 gli indagati

Secondo l'accusa i Caputo avrebbero raggirato gli elettori per garantire uno scranno a Palazzo dei Normanni al meno "famoso" tra i due, l'avvocato monrealese Mario. Indagati anche i due coordinatori della Lega, Pagano e Attaguile, e un assessore di Termini Imerese

Mario e Salvino Caputo insieme all'assessore di Termini Loredana Bellavia

Avrebbero ingannato gli elettori facendogli credere che la loro preferenza, alle scorse regionali, sarebbe andata all’ex deputato Salvino Caputo mentre a beneficarne sarebbe stato il fratello Mario. Questo uno dei retroscena emersi nell'operazione "Voto connection", che stamattina ha portato i carabinieri all’esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti dell’ex sindaco di Monreale Salvino Caputo, del fratello e avvocato monrealese Mario Caputo e di Benito Vercio, considerato dagli investigatori un "procacciatore di voti". Per i tre, finiti ai domiciliari, l’accusa è di "attentato contro i diritti politici del cittadino". A dare il via alle indagini sarebbe stato un esposto anonimo presentato ad aprile 2017 per denunciare alcune presunte anomalie su questa vicenda.

Posti di lavoro in cambio di voti, arrestato Salvino Caputo

Sono oltre venti gli indagati nell’inchiesta, condotta dal Procuratore della Repubblica di Termini Imerese Ambrogio Cartosio e il sostituto Annadomenica Gallucci. Nel registro degli indagati sono stati iscritti anche Alessandro Pagano, coordinatore della Sicilia occidentale per il Carroccio, Angelo Attaguile, segretario per la Sicilia di Noi con Salvini, l’assessore comunale alla Pubblica istruzione Loredana Bellavia, il consigliere comunale Michele Galeotto e alcuni dipendenti comunali tra cui Agostino Rio, bibliotecario arrestato negli scorsi mesi con l’accusa di assenteismo. Per Pagano, eletto alla Camera dei deputati, la Procura ha chiesto l'autorizzazione per l'utilizzo delle intercettazioni che lo riguardano. Sia per lui che per Attaguile, specifica il gip, si procede separatamente. Al vaglio degli inquirenti anche dodici episodi di "compravendita di voti in cambio di promesse di posti di lavoro o altre utilità - spiegano dal Comando provinciale - posti in essere da Salvatore Caputo e Benito Vercio con altri indagati".

"I tre arrestati - spiegano i carabinieri - con un articolato disegno criminoso - avrebbero fatto in modo che, a fronte della candidatura all’Ars di Mario Caputo, gli elettori fossero orientati a pensare che il proprio voto servisse a sostenere la candidatura di Salvatore Caputo, 'incandidabile' ai sensi della cosiddetta legge Severino e secondo quando stabilito dal codice di autoregolamentazione dei partiti deliberato dalla Commissione parlamentare antimafia". Sia sui manifesti sia nei volantini distribuiti in campagna elettorale era stato indicato solo il cognome del candidato (Caputo), senza nome né foto. Inoltre nella lista Mario Caputo aveva indicato il falso appellativo "detto Salvino". Lo stratagemma che secondo l'accusa avrebbero adottato i fratelli Caputo, però, non sarebbe servito a garantire una poltrona a Montecitorio per l'avvocato monrealese.

"Terremoto" al comune di Termini: assessore indagato si dimette

Sulla vicenda è intervenuto anche il presidente della Regione Nello Musumeci: "Grande rispetto per il lavoro della magistratura, mi auguro che le persone coinvolte possano dimostrare la propria estraneità ai fatti, me lo auguro per loro, per le loro famiglie e per la credibilità della politica".

Puntura di spillo invece dall'ex candidato sindaco Ismaele La Vardera. "Su di me - scrive La Vardera su Facebook - qualche mese fa l’onorevole Pagano disse: 'Non è immaginabile che la democrazia possa diventare un Truman Show'. Peccato che lo show lo fanno da soli, senza bisogno di Truman e di me. Amen!"

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (17)

  • Avatar anonimo di Mr.White
    Mr.White

    Piuttosto, condannerei anche gli elettori che credono ancora a questo gioco sporchissimo, condotto da questi politicucci da quattro soldi... NON AVETE CAPITO CHE LA LORO FORZA SI FONDA SULLA VOSTRA IGNORANZA.....

  • bisogna andare lontano nei tempi e non c'è né mi è né ma lo sappiamo tutti che in Sicilia Esiste questo stratagemma Lo sappiamo tutti che ogni Borgata c'è un procacciatore di voti Lo sappiamo tutti che nelle Borgate arrivano le buste per pagare i procacciatori da parte dei Deputati andiamo alla ricerca di questo e vedremo E ridiamo e verrà a galla la legge quella legge che sicuramente ci crediamo in attesa tutta la gente onesta

  • Intanto non è stato eletto! Stratagemmi inutili.

    • Intanto il cdx continua a far maggioranza con questi stratagemmi.

    • Intanto il cdx continua a far magioranza con questi stratagemmi.

  • Vedremo se le accuse troveranno conferma

    • Infatti... infangare cosi queste brave ed integerrime persone.

  • prima di fare commenti inutili aspetterei che ci siano tutte le carte con pro e contro!! Un avvocato di tale fama non credo si faccia raggirare come un pivello!! Quindi aspettiamo sviluppi!!

    • Di fama ne ha tanta, non certo come avvocato...

    • Se sono stati arrestati gia ci sono prove concrete e inconfutabili

  • Annullare i voti che hanno ricevuto!!!

    • Quoto.

  • Sino tutti d’accordo a spartirsi scranni assessorati università sanità ecc ecc....e i poveri polli che votano !!

    • Meriti un elogio.

  • Su Caputo no comment. Musumeci, invece, continua a manifestare, in ogni occasione, il suo grande equilibrio e la sua correttezza morale e istituzionale, evitando, come è giusto, giudizi affrettati.

    • Se manifestasse un minimo di equilibrio, correttezza e aggiungo, dignità, dovrebbe dimettersi e far tornare la Sicilia al voto.

  • Questa non é politica onesta, ma disonesta. Diffidate da questa gentaglia di basso rango e valori....

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Cavallo scappa e finisce in autostrada: paura sulla A29, l'animale bloccato dalla polizia

  • Cronaca

    Buonfornello, beccati con 240 chili di sigarette di contrabbando: arrestati padre e figlio

  • Incidenti stradali

    Incidente nella notte alla Cala, auto contro palo della luce: due feriti

  • Cronaca

    Dj palermitano vittima di truffa online: "Se riavrò il denaro rubato lo darò in beneficenza"

I più letti della settimana

  • Rissa sfiorata tra Massimo Giletti e il sindaco di Mezzojuso: "Mi mette le mani addosso?"

  • Arrivata la sentenza, Palermo all'inferno: "Ultimo posto e retrocessione in C"

  • Falsi incidenti per truffare le assicurazioni, scoperta altra banda: 16 arrestati e 25 indagati

  • Il viaggio, il malore e il cuore che si ferma: Cinisi sotto choc per la morte di un'undicenne

  • Incidenti finti, lacrime vere: "Mattoni per rompermi il braccio, piangevo ma non si fermavano"

  • La banda dei falsi incidenti, i nomi delle 41 persone coinvolte

Torna su
PalermoToday è in caricamento