Rapine con pistola a supermercati, farmacie e passanti: sgominata baby gang

Tre giovani sono ritenuti responsabili di numerosi colpi che avrebbero fruttato loro un bottino di oltre 6.500 euro. In un caso avrebbero preso di mira un passante, in via Cappuccini, colpendolo con il calcio di una pistola e portandogli via i soldi

L'assalto nella farmacia della baby gang

In poco più di un mese si sarebbero trasformati nell'incubo di negozianti e passanti, rapinando supermercati e farmacie, ricorrendo alla violenza e terrorizzando le vittime e minacciandole con una pistola. La polizia ha eseguito un provvedimento di "fermo di indiziato di delitto" emesso dalla Procura della Repubblica presso il tribunale dei minorenni nei confronti di tre giovanissimi, accusati di numerosi episodi registrati fra il 7 dicembre 2018 e lo scorso 17 gennaio.

Le immagini degli assalti | VIDEO

Nel mirino sono finiti la farmacia Cucchiara di via Imera (il 9 dicembre), il negozio di abbigliamento Freejoy di via Contessa Adelasia (rapinato due volte, il 7 dicembre e 14 dicembre), il market della catena Conad di via Gaetano La Loggia (11 gennaio 2019) e un passante, aggredito per strada e colpito alla testa dai giovani malviventi affinché consegnasse loro i contanti che aveva in tasca (poco più di 3 mila euro). Quattro colpi messi a segno in un breve arco temporale che avrebbero fruttato loro un bottino complessivo di circa 6.500 euro.

"Le serrate indagini dei Falchi della sezione Contrasto al crimine diffuso“ della Squadra Mobile - spiegano dalla Questura - hanno evidenziato la particolare spregiudicatezza dei componenti della banda i quali, spesso travisati e armati di coltello o pistola, colpivano gli esercizi commerciali di questo centro. In un caso per ben due volte a distanza di una settimana. Riguardo all’ultima rapina compiuta i tre giovani sono stati denunciati anche per il reato di lesioni, per aver ferito la vittima alla testa ed alla bocca". Per i tre si sono aperte le porte del carcere minorile Malaspina.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (25)

  • Complimenti ai Falchi della Polizia di Stato.

  • Pubblicate foto e nomi di questa spazzatura sociale

  • Basta un avvocaticchio senza offesa e questi animali tempo 1 settimana o meno saranno a casa a bere birra e fumare. Causa il buonismo che aleggia fra la politica e il fatto che le sentenze tendono nel 95% dei casi a non essere mai pesanti ed il gioco è bello che fatto. Questi animali lo sanno benissimo ed ecco il risultato

  • Non appena cambieranno queste leggi infami create da comunisti caritatevoli, questa gente si prenderà tanti di quei calci in bocca che li faranno pentire di essere nati, altro che bacetti

  • un passante con poco più Di 3000€ dovevano saperlo che quello aveva addosso questa ingente somma non e che tutti andiamo in giro con 3000€ per un caffè

    • Questo è chiaro come la luce del sole!

  • Dovremmo fare come hanno fatto già da molto tempo in Veneto e cioè creare un "Comitato di Salute Pubblica" che gira giorno e notte affiancando con discrezione gli organi di polizia istituzionali. La feccia umana ci penserebbe bene prima di commettere qualsivoglia tipo di reato.

    • Il problema è che in Veneto hanno grossi problemi di criminalità straniera...qui a Palermo è un problema di canazzi di bancata che va risolto a monte ovvero bastonate nei denti 

  • ecco cosa succede a lasciare la spazzatura fuori dai cintenitori..che prende vita e si materializza in questa gente

  • Si sono aperte le.porte del carcere e aggiungerei nella speranza che si chiudono per sempre con loro dentro...tanto la cosa sicuramente nn dispiace a noi cittadini onesti. Ai familiari degli omminicchi un plauso per aver fatto in modo che i propri figli ricevessero un educazione tale ed un rispetto perla società senza precedenti. Che schifo!

  • rifiuto della società. spero marciscono in galera.non si può giustificare che non c è lavoro

  • Manca il lavoro a palermo

    • E quindi?

      • Zero va a zero, un cantaro e 25.

        • Vada in Via La Loggia.

    • Manca chi gli rompe le corna a questi 

  • Vogliamo i nomi,i cognomi, le facce!

  • controllo del territorio rieducazione e lavoro!!!

  • Che degrado! Giovanissimi che non hanno altro che l'idea dei soldi facili. Non sono per la repressione ma questi hanno bisogno di leggi forti che diano loro la sensazione di perdere la liberta per sempre. Sono figli di una società malata, senza regole e leggi garantiste. Il recupero per loro sembra molto difficile, le leggi sui reati minorili sono appannaggio di un reinserimento non veritiero e poco o niente realizzabile. Pene severe, lunghe ma dentro un percorso che imponga il rispetto della comunità.

  • Ma fateli marcire dentro però!!! No dopo qualche giorno fuori!!!!

  • Mio Dio! Così giovani e già tanto cattivi! Mi fa paura una cosa del genere!

    • Avranno appreso dai padri, dagli zii e dai nonni, loro grandi maestri.

  • Finché verranno considerate, con complice colpevolezza, ragazza te e messi subito in libertà ogni azione della polizia è completamente inutile

  • Ma quale BABYgang? Sono BAMBY Gang !! = animali a 2 zampe !!

Notizie di oggi

  • Politica

    Musumeci: "Per risollevare la Sicilia serve il bisturi, che sia una Pasqua di resurrezione"

  • Cultura

    La Casa delle Farfalle resta aperta per le feste: a Pasqua e Pasquetta orario continuato

  • Cronaca

    "Neonata" pronta per la vendita e 277 chili di pesce non tracciato: multe e sequestri

  • Cronaca

    "Era ubriaco", Antonio Ingroia bloccato all'aeroporto di Parigi

I più letti della settimana

  • "Mi stanno ammazzando": i boia spaccavano le ossa nella stanza degli orrori di via Imera

  • La banda dei falsi incidenti: mutilavano gambe e braccia per truffare le assicurazioni, 42 arresti

  • Mutilavano gambe e braccia per truffare le assicurazioni, i nomi degli arrestati

  • Omicidio in zona via Notarbartolo, strangola la compagna dopo una lite e si costituisce

  • Uccisa dal compagno perché si è rifiutata di fare sesso: "L'ho strozzata con tutta la forza"

  • Incidente in via Lanza di Scalea, auto contromano si schianta contro moto: due feriti

Torna su
PalermoToday è in caricamento