Viola il divieto di avvicinamento e picchia (di nuovo) la sua famiglia: arrestato a Partinico

In manette è finito un 37enne partinicese che da anni maltrattava i genitori e i fratelli. Dovrà rispondere anche di resistenza a pubblico ufficiale: "Ha spintonato i poliziotti intervenuti in soccorso dei parenti dell'aggressore"

Il commissariato di Partinico

Per anni ha picchiato i genitori e i fratelli. Per questo nei confronti di un 37enne partinicese era scattato il divieto di avvicinamento (a meno di 150 metri) al domicilio della sua famiglia. Qualche giorno fa però lo ha violato, è entrato in casa e ha aggredito i suoi parenti che terrorizzati hanno chiamato la polizia. L'uomo è finito in arresto per maltrattamenti, violazione del divieto di avvicinamento e resistenza a pubblico ufficiale.

"Quando i poliziotti sono arrivati sul luogo dell'aggressione - spiegano dalla Questura - hanno sorpreso il partinicese, che è solito abusare di alcool, in stato di alterazione nei pressi del domicilio: facendo una resistenza attiva alla perentoria indicazione di allontanamento dei poliziotti li ha aggrediti e spintonati". L'arresto è stato convalidato dal giudice.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente in via Pitrè, muore travolto da uno scooter mentre passeggia con il cane

  • "C'è un uomo con un mitra sotto braccio!": panico alla Cala, arrivano le squadre speciali

  • Omicidio di Ana Maria, parla l'ex compagno: "Mi ha detto che aspettava un figlio da me"

  • Poliziotti si fingono inquilini e scovano super latitante in casa: arrestato Pietro Luisi

  • Incidente a Partinico, perde il controllo dello scooter e cade: morto 21enne

  • Zona via Belgio, si suicida lanciandosi dal quarto piano: paura davanti a una scuola

Torna su
PalermoToday è in caricamento