Entra da H&M e ruba trucchi per 700 euro, giovane arrestato in via Ruggero Settimo

Ad accorgersi dei piani del giovane una guardia giurata che, senza farsi notare, ha lanciato l'allarme al 113. Le volanti intervenute nella centrale via dello shopping lo hanno fermato e hanno recuperato la refurtiva nascosta nel suo zaino

L'ingresso del negozio H&M di via Ruggero Settimo (foto Google street view)

Era entrato in negozio mostrando tutta la sua nonchalance per cercare di non attirare l’attenzione su di lui in vista del furto che aveva pianificato: saccheggiare cosmetici e profumi esposti sugli scaffali. La polizia ha arrestato lo scorso weekend un diciannovenne della Libia, M.B., dopo un colpo al negozio H&M di via Ruggero Settimo.

Secondo una prima ricostruzione il giovane sarebbe entrato intorno alle 17.30 fingendosi un cliente. Mentre si aggirava nel negozio della catena svedese una guardia giurata ha notato il suo fare sospetto, lo ha seguito per qualche secondo e si è accorto che stava riempiendo di merce lo zainetto che portava sulle spalle prima di uscire con la refurtiva.

Senza farsi notare ha quindi segnalato alla linea d’emergenza 113 la presenza del giovane che stava facendo razzia tra gli scaffali. Mentre le volanti dell’Ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico raggiungevano via Ruggero Settimo, l’addetto alla sicurezza del negozio ha seguito in strada il diciannovenne per indicarlo agli agenti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A quel punto i poliziotti hanno bloccato il giovane e hanno perquisito lo zaino, trovando trucchi e altri prodotti per un importo di oltre 700 euro. Dopo l’arresto M.B. è stato portato nelle camere di sicurezza in attesa della tappa in tribunale. La mattina seguente il giudice ha convalidato l’arresto e disposto per il diciannovenne, in attesa del processo, la misura cautelare dell’obbligo di dimora.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mazzette per pilotare appalti da 600 milioni, trema la sanità siciliana: 10 arresti

  • Tragedia per una mamma palermitana: bimbo di 10 anni muore incastrato in un cassonetto per indumenti

  • L'incidente di Bonagia, lacrime a "Dallas": morto diciottenne

  • E' subito folla alla Vucciria, Taverna Azzurra quasi come in periodo "pre-Covid"

  • Coronavirus, finalmente ci siamo: per la prima volta zero contagi in Sicilia

  • Fallito attentato all'Addaura, la rivelazione: "Ecco chi tradì Giovanni Falcone"

Torna su
PalermoToday è in caricamento