Tentato omicidio a Ficarazzi, rintracciati i complici: arrestati due fratelli

Le manette sono scattate ai polsi di Giacomo e Danilo Fanale, che insieme a Placido Imera avrebbero aggredito e poi colpito un ventinovenne, ora ricoverato in Chirurgia generale al Buccheri La Ferla

(foto archivio)

Rintracciati i due complici del ragazzo che avrebbe ridotto in fin di vita un ventinovenne a Ficarazzi. I carabinieri hanno arrestato i fratelli Giacomo e Danilo Fanale, di 23 e 22 anni. Avrebbero aggredito anche loro G.B. al termine di una lite nata per futili motivi in corso Umberto I.

L’episodio ieri sera, intorno alle 21.45. Non è stato ancora chiarito il movente dell’aggressione che si è conclusa con il ferimento del ventinovenne, soccorso da un’ambulanza del 118 e trasportato al pronto soccorso di via Messina Marine in gravi condizioni.

Dopo una notte di indagini i carabinieri guidati da Roberto Chilla, insieme ai colleghi della compagnia di Bagheria, sono risaliti all’identità del 23enne Placido Imera, che secondo quanto ricostruito dagli investigatori avrebbe sferrato diverse coltellate a G.B. all’altezza dei reni.

Per i tre fermati, reclusi su disposizione dell’autorità giudiziaria al carcere Cavallacci di Termini Imerese, l’accusa è di tentato omicidio in concorso. Non ci sono novità sulle condizioni di salute della vittima che è stata trasferita nel reparto di Chirurgia generale del Buccheri La Ferla.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La lite dopo gli insulti alla moglie, sparatoria allo Zen: fermato un pregiudicato

  • Zona via Belgio, si suicida lanciandosi dal quarto piano: paura davanti a una scuola

  • Si cercano portalettere, Poste Italiane assume anche a Palermo

  • Allo Zen si torna a sparare, 48enne grave in ospedale

  • Falliscono colpo in casa e si "imbucano" a veglia funebre per evitare i carabinieri, 2 arresti

  • Detenuto suicida in carcere, indagata per omicidio colposo la direttrice del Pagliarelli

Torna su
PalermoToday è in caricamento