Prima il furto a due turisti in Vucciria, poi l'arresto e l'evasione: 39enne in carcere

La polizia ha rintracciato il 39enne Emanuele Lauro in via dei Frangiai e portato al Pagliarelli. Nonostante fosse ai domiciliari è stato sorpreso in strada e così il giudice ha emesso per lui un'ordinanza di aggravamento della misura cautelare

(foto archivio)

Dai domiciliari al carcere dopo essere stato già pizzicato a vagare per strada. La polizia ha arrestato il 39enne Emanuele Lauro, con precedenti per furto, per il reato di evasione in esecuzione di un’ordinanza di aggravamento della misura cautelare emessa dal tribunale. Gli agenti dell’Ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico lo hanno rintracciato all’interno di un’abitazione in via dei Frangiai, nel cuore della Vucciria.

Appena pochi giorni prima Lauro era stato arrestato e accusato di aver rubato i trolley a due turisti che avevano appena parcheggiato in via Valverde. Insieme a lui in manette un 36enne, Antonino Russo. Gli agenti del commissariato Centro li hanno sorpresi in via Tavola Tonda mentre rovistavano nei bagagli prelevati poco prima dall'utilitaria noleggiata dai cittadini stranieri e trovata con un vetro infranto.

Nel corso degli accertamenti si sono presentati negli uffici di polizia altri due turisti che volevano denunciare il furto dei loro trolley. Con grande sorpresa i due, originari dell'Australia, sono riusciti a recuperare i loro effetti personali, inducendo gli investigatori a ritenere che Lauro e Russo fossero responsabili di quello e di altri episodi registrati nella zona durante le ultime settimane.

Nonostante quanto disposto all’udienza di convalida il 39enne avrebbe violato le disposizioni del giudice per le indagini preliminari che, in attesa del processo, lo aveva messo ai domiciliari. Con l’ordinanza emessa dal tribunale lo scorso 16 agosto tra le mani gli agenti hanno avviato le ricerche in Vucciria e hanno rintracciato Lauro, poi condotto in cella al Pagliarelli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Insospettabile palermitana si prostituiva: la vicenda finisce a processo

  • Tragedia a Bellolampo: uomo ucciso da una cavalla durante il parto, grave il figlio

  • Incidente a Monreale, scontro frontale tra due auto sulla circonvallazione: un morto

  • Documenti falsi e truffa sulle protesi, bufera all'ospedale Civico: arrestato primario

  • Nuova tragedia in sala parto: neonata muore alla clinica Triolo Zancla

  • Finanzieri in una palestra di Cefalù, sequestrate attrezzature per il fitness: "Erano contraffatte"

Torna su
PalermoToday è in caricamento