"Vuoi la tua chitarra? Dammi 300 euro", ma all’incontro sbucano i carabinieri: arrestato

In manette un 22enne fermato in flagranza con l'accusa di estorsione. La vittima del furto ha accettato lo scambio ma ha raccontato tutto ai militari. In casa del giovane fermato trovati anche 100 grammi di marijuana e 2 di cocaina

Arrestato dopo aver chiesto un “riscatto” di 300 euro per restituire una chitarra rubata. Con l’accusa di estorsione i carabinieri hanno arrestato a Partinico, in flagranza di reato, il 22enne Francesco Lo Monaco. Insieme a lui denunciato in stato di libertà M.L.C., di 18 anni.

Il furto dello strumento musicale, come denunciato ai carabinieri dal suo proprietario, risale al 30 aprile scorso. “I militari - si legge in una nota del Comando provinciale - hanno documento come Lo Monaco avesse contattato un residente di Trapetto chiedendogli quella somma per restituire la chitarra”.

All’incontro pattuito fra i due però si sono presentati anche i carabinieri, che non hanno perso di vista lo scambio. Quindi il blitz. A seguito della perquisizione domiciliare in casa di Lo Monaco, aggiungono dal Comando, sono stati trovati 100 grammi di marijuana e 2 grammi di cocaina. Per il 22enne si sono aperte le porte del carcere in attesa dell’udienza di convalida.

Al termine del giudizio per direttissima il gip ha convalidato l’arresto e lo ha rimesso in libertà senza disporre alcuna misura cautelare. “Non sono emersi indizi sufficienti - fa sapere l'avvocato Michele Calantropo - per il delitto di tentata estorsione in quanto difettano le condotte di violenza o minaccia necessarie per ritenere configurabile il reato. In relazione al sequestro, in assenza di narcotest sulla natura asseritamente stupefacente della sostanza e di ulteriori elementi da cui possa desumersi la destinazione ad uso non personale, non raggiungono la soglia della gravità indiziaria necessaria ai fini dell'applicazione della misura, anche in considerazione dello stato di incensuratezza del mio assistito”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Bellolampo: uomo ucciso da una cavalla durante il parto, grave il figlio

  • Incidente a Monreale, scontro frontale tra due auto sulla circonvallazione: un morto

  • Documenti falsi e truffa sulle protesi, bufera all'ospedale Civico: arrestato primario

  • Francesco Benigno in tv: "Mio padre mi legava con le catene, ho dormito dappertutto"

  • Nuova tragedia in sala parto: neonata muore alla clinica Triolo Zancla

  • Finanzieri in una palestra di Cefalù, sequestrate attrezzature per il fitness: "Erano contraffatte"

Torna su
PalermoToday è in caricamento