Allunga una dose di cocaina al cliente in auto ma sbuca la polizia: un arresto allo Sperone

In manette un 23enne sorpreso a spacciare in passaggio De Felice Giuffrida. Gli agenti si sono appostati attendendo lo scambio di droga e contanti. Arrestato per evasione un 35enne che si trovava ai domiciliari ma passeggiava per strada

L'ingresso di passaggio De Felice Giuffrida (foto Google street view)

Un’auto si ferma in mezzo alla strada. Poco dopo, da uno dei palazzi di passaggio De Felice Giuffrida, sbuca un giovane che si avvicina all'automobilista. Si concedono due chiacchiere, poi si scambiano un involucro dentro cui c'era una dose di cocaina. Quindi il blitz. La polizia ha arrestato ieri allo Sperone il 23enne F.M., colto in flagranza di reato e accusato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

I poliziotti del commissariato Brancaccio stavano effettuando un servizio di prevenzione e controllo del territorio quando hanno notato una scena ritenuta sospetta: un’auto ferma in mezzo alla carreggiata con a bordo un giovane in attesa. Per cercare conferme gli agenti si sono appostati a debita distanza e sono entrati in azione non appena hanno visto il 23enne allungare la mano dentro l’abitacolo.

"Accortosi dell’arrivo della polizia - spiegano dalla Questura - ha lasciato cadere un involucro. Dopo averlo recuperato, gli agenti hanno trovato al suo interno una dose di cocaina. Poi hanno sottoposto a perquisizione il giovane che era uscito dal palazzo con l’involucro tra le mani rinvenendo nelle sue tasche 450 euro tra contanti e monete, considerati provento dell’attività di spaccio". Segnalato come assuntore l’acquirente.

In un altro contesto i poliziotti hanno arrestato un pregiudicato 35enne, che si trovava ai domiciliari, mentre camminava nella zona di passaggio Nicola Barbato, in violazione con quanto prescritto dalla misura cui era sottoposto. Dopo gli accertamenti di rito l’uomo stato nuovamente arrestato ed accusato del reato di evasione.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (4)

  • Sedia elettrica per spacciatori di droghe!

  • Robaccere© speronato

  • debita Distanza come Azz Lo vedono con i Raggi X poi che Volevano assistere a un scambio di ortaggi mah sono ormai palazzi dello Sballo

    • Debita distanza non vuol dire 5 Km.

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Primarie Pd 2012, sentenza ribaltata: rappresentante di lista di Ferrandelli assolta

  • Cronaca

    Visita del presidente cinese e StraPalermo, traffico rivoluzionato nel weekend

  • Politica

    Figli di stranieri nati a Palermo, si realizza il sogno di 15 diciottenni: sono cittadini italiani

  • Cronaca

    Troppe persone a Palazzo delle Aquile, a rischio la sicurezza di visitatori e dipendenti

I più letti della settimana

  • Tragedia al Villaggio, ragazza si suicida lanciandosi dal balcone

  • Incidente mortale in via Roma, con l'auto uccide pedone e poi scappa

  • Omicidio nella notte: ucciso con un colpo di pistola in via Gaetano Costa

  • Scoperta loggia segreta che condizionava la politica: 27 arresti, c'è Francesco Cascio

  • Le salme di Tonino e Giacomo Lupo tornano allo Zen, il reo confesso: "Mi sono difeso"

  • Uccide pedone in via Roma, ventenne bloccato nella notte: "Ho avuto paura, sono scappato"

Torna su
PalermoToday è in caricamento