Coca ed eroina in viaggio lungo l'autostrada, fermato corriere con carico da 400 mila euro

In manette un 41enne che è stato intercettato dalla Squadra Mobile sulla Palermo-Catania, al casello di Buonfornello. Sequestrata la sua Volkswagen Golf: nel vano dell'aria condizionata c'erano due chili di droga

La droga sequestrata dalla Squadra Mobile

Corriere fermato a Buonfornello con un carico di droga da 400 mila euro. Gli agenti della Squadra Mobile hanno arrestato negli scorsi giorni il 41enne Francesco Patuano, accusato del trasporto di 1,2 chili di cocaina e di altri 820 grammi di eroina. Per lui, bloccato sull’autostrada Palermo-Catania, si sono aperte le porte del carcere Pagliarelli, mentre l’auto è stata sequestrata per ulteriori approfondimenti.

I poliziotti, impegnati in un servizio di controllo di prevenzione e contrasto al traffico di stupefacenti, si sono piazzati al casello che si trova lungo l’A19, fermando la Volkswagen Golf di Patuano che viaggiava in direzione Palermo. “All’atto del controllo - si legge in una nota - il 41enne ha manifestato agitazione e insofferenza. Gli agenti hanno pertanto deciso di approfondire il controllo perquisendo a fondo il suo veicolo”.

Sia l’auto che il corriere sono stati portati alla Squadra Mobile dove l’auto è stata smontata. All’interno del vano motore, al posto del filtro dell’aria condizionata, c’era proprio quello che gli investigatori temevano di trovare: due panetti contenenti una grossa quantità di polvere bianca. I narcotest successivi hanno confermato che si trattava di coca ed eroina. Indagini in corso per chiarire la provenienza dello stupefacente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Bellolampo: uomo ucciso da una cavalla durante il parto, grave il figlio

  • Incidente a Monreale, scontro frontale tra due auto sulla circonvallazione: un morto

  • Documenti falsi e truffa sulle protesi, bufera all'ospedale Civico: arrestato primario

  • Francesco Benigno in tv: "Mio padre mi legava con le catene, ho dormito dappertutto"

  • Nuova tragedia in sala parto: neonata muore alla clinica Triolo Zancla

  • Finanzieri in una palestra di Cefalù, sequestrate attrezzature per il fitness: "Erano contraffatte"

Torna su
PalermoToday è in caricamento