Pacchi di marijuana, hashish e polvere di mannite in casa: un arresto a Ballarò

In manette un 59enne con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Dopo aver notato alcuni movimenti sospetti i carabinieri hanno fatto irruzione. Sotto sequestro oltre mezzo chilo di stupefcenti

I carabinieri con lo stupefacente sequestrato

Viavai sospetto in una casa, scatta il blitz. I carabinieri della squadra motociclisti del Nucleo radiomobile, a seguito di alcuni movimenti notati durante un servizio antidroga a Ballarò, hanno perquisito l'abitazione di A.T., 59 anni. "I sospetti dei militari - spiegano dal Comando provinciale - si sono rivelati fondati in quanto, ben occultati in una scatola di cartone, sono stati rinvenuti circa 350 grammi di marijuana, suddivisa in cinque buste sigillate, 215 grammi di hashish, 130 grammi di mannite, comunemente utilizzata per il taglio della cocaina, 290 euro in banconote di piccolo taglio, due bilancini di precisione e materiale vario per il confezionamento delle dosi".

Per il 59enne sono quindi scattate le manette con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Su disposizione dell’autorità giudiziaria è stato sottoposto ai domiciliari, in attesa di essere giudicato con il rito della direttissima che si è concluso con la convalida dell'arresto e la misura cautelare dell'obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria. L’uomo è stato pertanto rimesso in libertà. La sostanza stupefacente recuperata nel corso dell'operazione antidroga sarà sottoposta ad analisi di laboratorio a cura del Lass dei carabinieri di Palermo per accertare l'esatto principio attivo della stessa. Indagini in corso per accertare i canali di approvvigionamento della sostanza da piazzare nel quartiere di Ballarò.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scomparso da oltre un giorno, 29enne trovato morto sotto il ponte di via Oreto

  • Incidente alla Favorita, auto si schianta contro un albero: un morto e una ferita grave

  • Una vita dietro la consolle, poi lo schianto in Favorita: "Antonio, rimarrai il mio miglior dj"

  • Blitz antimafia a Belmonte Mezzagno, quattro arresti: "In carcere il nuovo capo"

  • Spopola a Palermo la truffa dello specchietto: "Piovono segnalazioni..."

  • Incidente nella notte ad Altofonte, scontro frontale tra auto: morto 31enne

Torna su
PalermoToday è in caricamento