In viaggio verso Termini con 50 grammi di hashish in tasca, arrestato ventenne

Il giovane si trovava in auto con un coetaneo quando la polizia stradale ha bloccato la loro Fiat 600 sulla Palermo-Catania, all’altezza dello svincolo per Bagheria. Denunciato anche il conducente: si è rifiutato di sottoporsi al drug test

(foto archivio)

In viaggio verso Termini Imerese con 50 grammi di hashish addosso. Gli agenti della polizia stradale hanno arrestato sull'autostrada Palermo-Catania un ragazzo di 20 anni, R.A., con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio. Il giovane si trovava sul sedile destinato al passeggero di una Fiat 600, di fianco a un suo amico che è stato invece denunciato. Il ventenne L.M. infatti si è rifiutato di sottoporsi al drug test che avrebbe consentito alle forze dell'ordine di verificare se si fosse messo al volante dopo aver assunto sostanze stupefacenti.

La coppia di amici stava tornando da Palermo quando, all'altezza dello svincolo per Bagheria, è stata fermata da una pattuglia del distaccamento della polizia stradale di Buonfornello. Gli agenti hanno ispezionato l'auto, trovando così 50 grammi di hashish che sono stati poi sequestrati. Il giovane L.M., incensurato, è stato ammanettato e portato al tribunale di Termini Imerese. Dopo la convalida dell'arresto il giudice ha disposto per il giovane la misura cautelare dell'obbligo di dimora.

Potrebbe interessarti

  • A cena fuori con tutta la famiglia, quali sono le pizzerie e i ristoranti bimbo-friendly a Palermo

  • Abitare sostenibile, quando il cappotto termico a casa ti salva l'estate e il portafogli

  • Estate uguale esodo al villino, ecco come i palermitani possono arredare la casa al mare

  • Gerani, i giardini palermitani ne sono pieni: come creare addobbi e segnaposto

I più letti della settimana

  • Vedono donna sola in casa e provano a violentarla: lei urla, marito la salva a suon di cazzotti

  • Tramonta il sogno cinese, crolla l'impero Z&H: sequestrati 7 centri commerciali

  • Lutto nel mondo del tifo palermitano, morto ultras della Curva Nord Inferiore

  • Il boss arrestato: "Mi tolgo il cappello davanti al figlio di Riina"

  • La Casa di carta, mistero svelato: al Politeama spunta la scritta: "Palermo è dei nostri"

  • Beneficiari del reddito di cittadinanza scrivono al sindaco: "Vogliamo pulire lo Zen"

Torna su
PalermoToday è in caricamento