Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

VIDEO | Quando un chilo di coca vale una vita: "Volevano gambizzarlo, ucciderlo e dargli fuoco"

In manette sono finiti il balestratese Alfonso Scalici e il palermitano Maurizio Conigliaro. Sono stati arrestati prima di poter mettere in pratica il piano di morte nei confronti di un debitore, sventato grazie ai carabinieri e alle loro microspie

 

Quando un chilo di cocaina vale una vita umana. Il tenente colonnello del Gruppo dei carabinieri di Monreale Luigi De Simone e il comandante della compagnia di Partinico Marco Pisano svelano alcuni retroscena sui due arresti eseguiti all'alba di oggi. A finire in manette sono stati Alfonso Scalici, balestratese di 69 anni, e Maurizio Conigliaro, palermitano di 57 anni. Come svelato dalle microspie dei carabinieri i due volevano gambizzare o uccidere e poi bruciare un giovane che aveva un debito di 45 mila euro per l'acquisto di una partita di droga. Ecco l'identikit degli indagati tracciato dagli investigatori.

Volevano uccidere per un debito da 45 mila euro, due arresti

Potrebbe Interessarti

Torna su
PalermoToday è in caricamento