Blitz contro la 'ndrangheta, 33 arresti: ci sono pure due corrieri della droga palermitani

Gaetano Rubino, 38enne di Brancaccio, e Giovanni Giardina, quarantenne di Medaglie d'Oro, sono finiti in manette nell'operazione della polizia "Piscopisani". Sullo sfondo lo scontro per il monopolio dei principali business illegali con la famiglia Mancuso

Da sinistra Gaetano Rubino e Giovanni Giardina.jpg

Due palermitani travolti dal blitz contro il clan ‘ndranghetista dei Piscopisani. La polizia ha eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere a carico di 33 persone accusate a vario titolo di associazione per delinquere di tipo mafioso, concorso esterno in associazione mafiosa, estorsione, danneggiamento e rapina, aggravati dal metodo mafioso, detenzione e porto illegale di armi ed esplosivi, lesioni pluriaggravate, intestazione fittizia di beni, traffico e spaccio di sostanze stupefacenti.

I due siciliani finiti in manette sono Gaetano Rubino, 38enne di Brancaccio, e Giovanni Giardina, quarantenne residente nel rione Medaglie d’Oro. Sono stati rinchiusi in carcere e ora dovranno rispondere di due trasporti di cocaina per un peso complessivo totale di quattro chili portati proprio nell’isola per rifornire la piazza di spaccio. L’operazione ha visto l´impiego di oltre 200 poliziotti tra Vibo Valentia, Roma, Bologna, L’Aquila, Prato, Livorno, Alessandria, Brescia, Nuoro, Milano, Udine.

L’indagine, che ha fatto levato sul contributo fornito con le dichiarazioni rese da alcuni collaboratori di giustizia, ha permesso di ricostruire l’organigramma e le attività delittuose commesse dai componenti del clan riconducibile all’entroterra vibonese di Piscopio. Dall’attività investigativa è emerso il tentativo di contrastare il predominio del gruppo che fa capo alla famiglia Mancuso, egemone da anni su Limbadi e su tutta la provincia di Vibo Valentia, con proiezioni sul territorio nazionale.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • povero mondo non ci stiamo rendendo conto dove stiamo andando a finire.

  • Non ci facciamo mancare nulla.

Notizie di oggi

  • Mafia

    "La mafia è stata decapitata, Palermo non permetterebbe mai a Messina Denaro di fare il capo"

  • Politica

    Musumeci: "Per risollevare la Sicilia serve il bisturi, che sia una Pasqua di resurrezione"

  • Cronaca

    Pasqua di sangue in Sri Lanka, Orlando: "Vicino ai nostri concittadini cingalesi e tamil"

  • Cultura

    La Casa delle Farfalle resta aperta per le feste: a Pasqua e Pasquetta orario continuato

I più letti della settimana

  • "Mi stanno ammazzando": i boia spaccavano le ossa nella stanza degli orrori di via Imera

  • La banda dei falsi incidenti: mutilavano gambe e braccia per truffare le assicurazioni, 42 arresti

  • Mutilavano gambe e braccia per truffare le assicurazioni, i nomi degli arrestati

  • Omicidio in zona via Notarbartolo, strangola la compagna dopo una lite e si costituisce

  • Uccisa dal compagno perché si è rifiutata di fare sesso: "L'ho strozzata con tutta la forza"

  • Incidente in via Lanza di Scalea, auto contromano si schianta contro moto: due feriti

Torna su
PalermoToday è in caricamento