Nascondono quasi 2 chili di "fumo" sotto i tappetini della loro auto: arrestati

E' successo a Cefalù. In manette sono finiti due corrieri della droga, entrambi volti noti alle forze dell’ordine. Decisiva l'intuizione dei carabinieri

La droga nascosta in auto

Nascondono il "fumo" sotto i tappetini della loro auto e vengono arrestati. In manette, nel tardo pomeriggio di ieri, sono finiti due corrieri della droga. E' successo a Cefalù. In azione l’equipaggio di una gazzella del locale nucleo radiomobile che stava effettuando un posto di controllo nella cittadina normanna. I militari hanno notato una Fiat Punto, che appena ha visto l'auto dei carabinieri, ha rallentato bruscamente la marcia per poi riprenderla subito dopo. Da qui la decisione di fermare l’auto e di identificare il conducente del mezzo e il passeggero. Ovvero, rispettivamente, Giuseppe Trimboli, 37enne nato a Lecco ma residente Ragusa, e Mohamed Ali Omran, 41enne nato in Tunisia e residente a Comiso.

"I due, entrambi volti noti alle forze dell’ordine - dicono dal comando provinciale - al momento del controllo, sono apparsi visibilmente preoccupati e hanno manifestato più volte l’intenzione di voler andar via al più presto. Insospettiti dal comportamento insofferente, i carabinieri hanno perquisito l’autovettura rinvenendo 18 panetti di hashish così come confermato dal Narcotest, per un peso complessivo di 1.800 grammi, nascosti all’interno dell’intercapedine tra la tappezzeria e la struttura del sedile posteriore".

I due corrieri della droga sono stati arrestati con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, e su disposizione del giudice sono stati sottoposti al rito direttissimo conclusosi con la convalida degli arresti per entrambi. Per Omran è stata disposta la misura cautelare in carcere, a Termini Imerese, mentre per Trimboli è stata disposta la misura dell’obbligo di dimora nel luogo di residenza, pertanto è stato rimesso in libertà.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rissa fuori dalla discoteca, ragazzo di 21 anni muore accoltellato a Terrasini

  • Colpo al clan dell'Arenella, 8 arresti: c'è anche il boss accusato della strage di via D'Amelio

  • La migliore arancina di Palermo? Simone Rugiati non ha dubbi: "E' quella di Sfrigola"

  • Giro di escort in pieno centro: facevano prostituire 10 palermitane, tre arresti

  • Sospetto caso di Coronavirus, mascherine e fuggi fuggi al pronto soccorso del Cervello

  • Mafia, la vedova Schifani sull'arresto del fratello: "Sono devastata, per me è morto ieri"

Torna su
PalermoToday è in caricamento