Blitz allo Zen, sequestrate droga e armi: famiglia intera finisce in carcere

In manette il giovane Gabriele Ferrazzano, il padre Salvatore e la madre Maria. In camera sua c'erano oltre 400 stecche di hashish e 5 chili di marijuana, nel bagno una busta di cocaina. Sotto il letto nascondeva un fucile, mentre in cucina c'erano due pistole

Le armi sequestrate in casa Ferrazzano

Blitz allo Zen, trovate armi e droga in casa di un giovane. Stamattina gli agenti delle volanti di polizia hanno arrestato in via Costante Girardengo il diciannovenne Gabriele Ferrazzano, il padre Salvatore (51 anni) e la madre Maria Vallecchia (50 anni) con le accuse, a vario titolo, di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e detenzione illegale di armi da sparo. Nella camera del giovane c’erano varie "dosi" e cinque buste di marijuana da un chilo ciascuna. Sotto il letto, invece, nascondeva un fucile a canne mozze di marca Breda con cartucciera e 25 proiettili.

Blitz della polizia allo Zen | Il video

La perquisizione, effettuata a due giorni dall'aggressione a Brumotti e alla troupe di "Striscia la notizia", ha permesso di trovare e sequestrare altra droga e altre armi. Vicino alla stanza da letto del diciannovenne, separato da una parete in cartongesso, c’era uno sgabuzzino che era stato trasformato in serra. All’interno c’erano infatti 60 piante di marijuana e tutto l’occorrente per coltivarle (lampade alogene, dispositivi per la ventilazione, fertilizzanti, etc). In cucina, dietro un armadio, i poliziotti hanno scoperto un buco in una parete all’interno del quale c’erano anche due pistole calibro 9, tre caricatori e 71 cartucce.

rinvenimento armi e droga allo zen.mpg_000046017-2

"In un’intercapedine ricavata tra pavimento e vasca da bagno - spiegano dalla Questura - sono stati trovati altri sacchi contenenti marijuana essiccata, una busta di cocaina, altre due contenenti cristalli dello stesso stupefacente ancora da tagliare, nonchè 40 ‘dosi’ confezionate in piccoli ovuli e riposti in alcuni blister". L’operazione si è conclusa con il sequestro di mille euro in banconote di diverso taglio, molte delle quali trovate addosso alla madre, e altri 150 euro in monete lasciate dentro un grosso boccale. Alla luce di quanto emerso il giovane e entrambi i genitori sono stati rinchiusi al carcere Pagliarelli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scomparso da oltre un giorno, 29enne trovato morto sotto il ponte di via Oreto

  • Insospettabile palermitana si prostituiva: la vicenda finisce a processo

  • Tony Colombo e la camorra, nervi tesi da Giletti: lui minaccia di lasciare lo studio

  • Incidente alla Favorita, auto si schianta contro un albero: un morto e una ferita grave

  • Una vita dietro la consolle, poi lo schianto in Favorita: "Antonio, rimarrai il mio miglior dj"

  • La mafia palermitana del dopo Riina: "Comandano i boss anziani, mettono tutti d'accordo"

Torna su
PalermoToday è in caricamento