Kalsa, inaugurata nuova area giochi in piazza Magione

Prosegue il percorso di riqualificazione, realizzato in collaborazione con Addiopizzo, iniziato nel 2016 con il taglio del nastro di un campo di calcetto in erba sintetica. Orlando: "Il gioco è un diritto e noi stiamo continuando a costruire una comunità che si riconosce nei diritti"

Inaugurata ieri mattina una nuova area giochi alla Magione davanti alla scuola Amari-Ferrara-Roncalli. Presenti al taglio del nastro dello spazio, realizzato in collaborazione con il Comitato Addiopizzo e la scuola Ferrara e progettato dagli architetti Flora La Sita e Vivian Celestino, il sindaco Orlando e il vicesindaco Giambrone. "Il gioco è un diritto - dichiara il primo cittadino - e noi stiamo continuando a costruire una comunità che si riconosce nei diritti e che elimina la parola 'periferie'. La Kalsa era una periferia esistenziale pur essendo in centro. Noi vogliamo trasformare le periferie in quartieri sia quelle geografiche che quelle esistenziali e la scuola in questo processo ha un ruolo straordinario". In occasione dell'inaugurazione la piazza è stata, per due giornate, la cornice di un’iniziativa che ha coinvolto le famiglie del quartiere, i commercianti della rete Addiopizzzo, associazioni e istituzioni.

"Un’iniziativa - afferma Addiopizzo - nata dal basso per sottrarre spazio all’incuria e all’illegalità, oltre che per rimarginare condizioni di degrado e di povertà, frutto di un lavoro di squadra tra realtà sociali, scuola e istituzioni". La riqualificazione, nata da una progettazione partecipata e realizzata nel 2016 grazie ad una raccolta fondi civica, è iniziata con l'inaugurazione del campo di calcetto in erba sintetica, seguita poche settimane dopo dall'apertura del parco giochi che oggi si arricchisce di una nuova area.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scomparso da oltre un giorno, 29enne trovato morto sotto il ponte di via Oreto

  • Insospettabile palermitana si prostituiva: la vicenda finisce a processo

  • Tony Colombo e la camorra, nervi tesi da Giletti: lui minaccia di lasciare lo studio

  • Incidente alla Favorita, auto si schianta contro un albero: un morto e una ferita grave

  • Una vita dietro la consolle, poi lo schianto in Favorita: "Antonio, rimarrai il mio miglior dj"

  • La mafia palermitana del dopo Riina: "Comandano i boss anziani, mettono tutti d'accordo"

Torna su
PalermoToday è in caricamento