L'anziano morto dopo una violenta rapina in casa, aggressore condannato a 30 anni

Si tratta del processo per la morte di Giovan Battista Riccobono, l'uomo di 89 anni aggredito per pochi euro nel suo appartamento a Borgo Nuovo e deceduto dopo 20 giorni in ospedale. A massacrarlo, nell'agosto del 2018, sarebbe stato Maurizio Talluto, 55 anni

Trent'anni di carcere. E' la condanna inflitta dal gup a Maurizio Talluto, 55 anni, riconoscuto colpevole di avere ucciso Giovan Battista Riccobono, 89 anni. La vicenda risale al 25 agosto dello scorso anno, quando l'anziano venne sorpreso nella sua casa di largo Campofiorito, a Borgo Nuovo. Una rapina finita nel sangue. La vittima venne ridotta in fin di vita e morì dopo 20 giorni di coma in ospedale.

Secondo quanto ricostruito, con la scusa di avere bisogno di un po' d'acqua, Talluto riuscì a entrare in casa di Riccobono. Entrato nell'appartamento scattò l'aggressione. con un bottino "magro": 60 euro in contanti e due fedi in oro, quella del matrimonio e quella per i 50 anni di nozze.

Riccobono era solo in casa e cercò con tutte le sue forze di opporre resistenza, ma senza riuscirci. A trovarlo per terra, con il volto tumefatto e grondante di sangue, uno dei due figli non appena rientrato da lavoro. Poi la corsa in ospedale, il coma e il tragico epilogo. 

Il pubblico ministero aveva chiesto l'ergastolo per Talluto, mentre la difesa aveva sostemuto che l'imputato quel giorno era stato in spiaggia. Alibi che, per il giudice, non regge. A incastrare Talluto le immagini della videosorveglianza e un dialogo intercettato dai carabinieri nelle ore successive all'aggressione, in cui la moglie lo improverava per quello "che aveva fatto a quel cristiano". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Bellolampo: uomo ucciso da una cavalla durante il parto, grave il figlio

  • Incidente a Monreale, scontro frontale tra due auto sulla circonvallazione: un morto

  • Documenti falsi e truffa sulle protesi, bufera all'ospedale Civico: arrestato primario

  • Francesco Benigno in tv: "Mio padre mi legava con le catene, ho dormito dappertutto"

  • Nuova tragedia in sala parto: neonata muore alla clinica Triolo Zancla

  • Finanzieri in una palestra di Cefalù, sequestrate attrezzature per il fitness: "Erano contraffatte"

Torna su
PalermoToday è in caricamento