Clamoroso flop del corteo della rete Nomuos: cariche della polizia contro gli antifascisti

i neofascisti sono riusciti a partire in corteo solo dopo alcune cariche della polizia che ha rimosso un blocco che i manifestanti del movimento nomuos avevano creato al teatro Massimo. Uno dei manifestanti è al momento in stato di fermo

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Solo una cinquantina di persone al corteo regionale della sedicente rete Nomuos che evidentemente ha dimostrato di essere una rete virtuale. Si sono viste in piazza soltanto le solite facce note, alcuni piccoli burocrati di partito di una piccolissima parte del centro destra fratelli d'Italia, il partito dell'ex ministro La Russa che ha autorizzato la costruzione del muos) qualche gruppuscolo neonazista di casa pound proveniente da Catania. Inoltre i neofascisti sono riusciti a partire in corteo solo dopo alcune cariche della polizia che ha rimosso un blocco che i manifestanti del movimento nomuos avevano creato al teatro Massimo. Uno dei manifestanti è al momento in stato di fermo. Viene da dire tanto rumore per nulla, troppa importanza data ad una manifestazioncina che il movimento Nomuos, quello che da anni si batte a Niscemi ed in tutta la Sicilia contro la costruzione del mega radar americano , ha da subito individuato come una farsa creata ad arte da alcuni partitini della destra per cercare un po' di visibilità sulla pelle del popolo niscemese e siciliano.
Nulla a che fare con la importante lotta popolare che i cittadini di Niscemi stanno portando avanti da anni e che le istituzioni italiane e siciliane stanno affrontando soltanto con repressione e criminalizzazione.
Archiviamo questa insignificante manifestazione e continuiamo determinati la nostra lotta a Niscemi nel presidio permanente di contrada Ulmo,vicino la base americana dove verrà installato il sistema satellitare americano, unico terreno di lotta reale per chi vuole ostacolare la costruzione del radar americano.

Movimento NoMuos
http://www.nomuos.info/

Torna su
PalermoToday è in caricamento