Palermo ricorda le vittime della strage di via Maqueda

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Il circolo Francesco Vella di Rifondazione Comunista parteciperà insieme all’associazione nazionale Partigiani d’Italia, al sindacato edili della Cgil Fillea e altre realtà democratiche della città, alla giornata in ricordo della Strage di Palermo dell’8 luglio 1960. Lo annuncia Ramon La Torre segretario del circolo Vella di Rifondazione Comunista  "Oggi come allora osserviamo un restringimento dell'agibilità democratica e un attacco alle fondamenta della civiltà, portato avanti da forze reazionarie, razziste e neofasciste. L’8 luglio – continua La Torre - è una buona occasione per stare dalla parte dei giusti e degli oppressi, attraverso il recupero della memoria, rivendicando allo stesso tempo i valori dell’Antifascismo e della Costituzione".

Di seguito il programma della giornata:
Ore 9,30 Porta anche tu un fiore ai morti dell’otto luglio - Concentramento in Piazza Verdi angolo via Spinuzza proseguimento per via Maqueda e sosta in via Bari, conclusione in via Celso – Intervento di Pietro Ceraulo Vice Segretario della Camera del Lavoro di Palermo.
Ore 17,30 Flash Mob - Concentramento in Piazza Verdi angolo via Spinuzza con proseguimento e sosta in via Bari, conclusione in via Celso .
- Letture di testi di Franco Carollo 
- Affissione di locandine in formato A3 riportanti una succinta ricostruzione degli eventi
- Comunicazioni spontanee da parte di chi in quell’otto luglio 1960 c’era.
- Fondo in flauto dolce di Giacomo Pruiti Ciarello.

Torna su
PalermoToday è in caricamento