Un allevamento vicino al Tribunale Carabinieri denunciano un operaio

Allevava in strada, in una zona a cielo aperto e tra ruderi sette suini di piccola taglia, una pecora ed una capra. L'uomo è stato accusato di maltrattamento di animali

Una vera e propria fattoria poco distante dal Tribunale. Il responsabile, un operaio di 42 anni, O.P., è stato denunciato dai carabinieri perchè in strada, in una zona a cielo aperto e tra ruderi, allevava sette suini di piccola taglia, una pecora ed una capra. Gli animali, senza certificazione sanitaria e di provenienza ignota, sono stati sequestrati. Ad individuarli sono stati stamane dai militari del Nas e dai carabinieri della stazione di Palermo centro. A segnalare la loro presenza era stato nella tarda serata di ieri il personale di servizio nel palazzo di giustizia. L'uomo, accusato di maltrattamento di animali, è stato multato per gestione di una industria insalubre e mancata registrazione di azienda al servizio veterinario competente.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Sport

    Il Palermo appeso alle disgrazie di Frosinone e Parma: "Ecco perché ci crediamo"

  • Cronaca

    Mondello, fanno razzia di telefonini in spiaggia: bloccati dalla polizia sull'autobus

  • Incidenti stradali

    Ragazzino di 14 anni si risveglia dal coma dopo grave incidente in via Albanese

  • Cronaca

    Controlli a Ballarò: in strada spuntano un manganello e 11 piante di marijuana

I più letti della settimana

  • Mondello, seduto in acqua viene colto da infarto: muore davanti alla riva

  • Incidente in via dei Cantieri, investita da un camion: gravissima una donna

  • Addio Serie A, il giudice sportivo rigetta il reclamo del Palermo

  • Auto giù dal ponte sul traghetto Napoli-Palermo schiaccia due passeggeri: un morto

  • Amat profondo rosso, aut aut al Comune: "Dal primo agosto pronti a fermare il tram"

  • Giovane ferito con una pistola, il titolare del pub: "Che paura, abbiamo rischiato grosso"

Torna su
PalermoToday è in caricamento