Maltempo in arrivo, attesi venti di burrasca e forti temporali: scatta l'allerta meteo arancione

La protezione civile regionale ha emesso un bollettino valido per tutta la Regione fino alle 24 di domani. Per i residenti della aree a rischio “R4” del Comune di Palermo è stato redatto un avviso con le norme comportamentali di "auto protezione" da adottare. Eccole nel dettaglio

Maltempo in arrivo in Sicilia, attesi venti di burrasca e forte temporali su tutta l'Isola. la Protezione civile regionale ha diffuso un avviso di allerta arancione per il rischio meteo-idrogeologico e idraulico. Il bollettino è valido dalle 16 di oggi (allerta verde) fino alle 24 di domani. In particolare, le previsioni peggiorano "dal pomeriggio di domani e per le succesive 24-36 ore quando si prevedono venti di burrasca sud-orientali con raffiche forti. Forti mareggiate lungo le coste esposte; precipitazioni diffuse e persistenti a prevalente carattere di rovescio o temporale. I fenomeni saranno accompagnati da frequente attività elettrica". 

Scuole chiuse a Corleone

Nel dettaglio, nella giornata di domani in Sicilia si prevedono:
- precipitazioni "sparse dalla tarda mattinata, tendenti a diffuse e persistenti nella seconda parte della giornata con fenomeni a prevalente carattere di rovescio o temporale con quantitativi cumulati molto elevati sui versanti ionici e generalmente elevati sui restanti settori orientali e sui settori meridionali e occidentali; diffuse dal pomeriggio a prevalente carattere di rovescio o temporale sulle restanti zone con quantitativi cumulati generalmente moderati"; 
- venti "da forti a burrasca sud-orientali, con raffiche di burrasca forte specie dal pomeriggio sui settori ionici e tirrenici";
- mari "molto mossi, tendenti ad agitati, il Tirreno meridionale e lo Ionio".

Il bollettino integrale della Protezione civile

La Protezione civile del Comune di Palermo ha redatto un avviso con le norme comportamentali di "auto protezione" cui devono attenersi, in particolare, i residenti nelle aree a rischio “R4”:  Inserra (versante Ospedale Cervello) – Falsomiele (Baglio Meli) - Falsomiele (Casuzze). Eccole nel dettaglio:

1) Non utilizzare come camere da letto le stanze esposte nel lato del versante di monte.

2) In caso di rumore violento proveniente da monte solitamente si hanno a disposizione diversi secondi utili per mettersi al riparo; pertanto se si è all'aperto mettersi al sicuro dietro pareti che possano proteggere dalle schegge provocate dall'impatto col suolo dell'elemento in fase di crollo; se si è in casa allontanarsi dalle stanze di monte per rifugiarsi nelle stanze lato valle maggiormente protette.

3) Alla presenza di eventi pluviometrici intensi accompagnati da fulmini e con elevata ventosità, si consiglia di abbandonare i vani a ridosso del costone roccioso, di non transitare sui terrazzi, sui balconi e nelle aree esterne prospicienti il versante roccioso.

4) In ogni caso, al manifestarsi di ogni evento, che potrebbe essere valutato come presagio per un incipiente crollo, mettersi al riparo e possibilmente abbandonare la zona dando avviso alle autorità preposte.

Maggiori informazioni sulle condizioni di rischio delle aree del territorio palermitano sono ricavabili dal Piano di protezione civile pubblicato nel portale della Protezione civile all’interno del sito istituzionale del Comune di Palermo. 

Intanto l’Amap informa che ha attivato il proprio piano di emergenza, che prevede, tra l'altro, in linea con il protocollo operativo, concordato con la Protezione Civile cittadina, un controllo preventivo del regolare funzionamento delle caditoie stradali, poste nelle zone a rischio di allagamenti.
 

allerta arancione sicilia-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Bellolampo: uomo ucciso da una cavalla durante il parto, grave il figlio

  • Incidente a Monreale, scontro frontale tra due auto sulla circonvallazione: un morto

  • Documenti falsi e truffa sulle protesi, bufera all'ospedale Civico: arrestato primario

  • Francesco Benigno in tv: "Mio padre mi legava con le catene, ho dormito dappertutto"

  • Nuova tragedia in sala parto: neonata muore alla clinica Triolo Zancla

  • Finanzieri in una palestra di Cefalù, sequestrate attrezzature per il fitness: "Erano contraffatte"

Torna su
PalermoToday è in caricamento