Allarme bomba in via Cavour: pacco sospetto in auto, proprietario guardava video pro Isis

L'unità Artificieri ha setacciato l'area ed è stata subito disposta la chiusura delle strade. L'allarme si è comunque rivelato falso. Il proprietario della macchina è stato portato in caserma per essere interrogato

I carabinieri in via Cavour - foto Giulio Marguglio

Stop ad auto e pedoni per l'allarme bomba scattato questa mattina in via Cavour, nei pressi della Banca d’Italia. A far scattare l'intervento degli artificieri è stato un pacco sospetto dentro una Fiat parcheggiata. Sul posto diverse pattuglie dei carabinieri e gli agenti della polizia municipale che hanno chiuso per più di un'ora il tratto di strada tra via Ruggero Settimo, a ridosso dell’isola pedonale, e via Cavour all’altezza dell’istituto bancario.

Il proprietario, rintracciato dagli inquirenti grazie alle testimonianze di abitanti della zona che lo conoscevano, stava guardando su un tablet alcuni filmati che inneggiavano all'Isis. I carabinieri l'hanno portato in caserma per interrogarlo. E' successo intorno alle 10. Per qualche minuto si è diffuso il panico, perché sul posto ha iniziato a girare perfino la voce di un possibile "rischio attentato". Dopo un accurato sopralluogo ad opera degli artificieri l'allarme bomba si è poi rivelato falso.

Secondo i primi accertamenti il pacco, che è stato sequestrato, non conteneva nulla di pericoloso. L'auto è stata quindi prelevata con il carroattrezzi e il tratto di strada è stato riaperto al traffico. Dopo diverse ore l'uomo, portato via e interrogato, è stato rilasciato.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scene da far west ai Danisinni, sparatoria in strada: tre feriti, coinvolta una ragazza

  • "Battute sui siciliani": milanese cacciato da un b&b in centro

  • "Aiuto, l'hanno rapita": mamma perde di vista bimba di 4 anni, panico in via Libertà

  • La mafia imponeva i suoi buttafuori nei locali notturni: scattano 11 arresti

  • Suicidio in carcere, detenuto palermitano di 20 anni si toglie la vita

  • I boss decidevano i buttafuori dei locali: ecco i nomi di tutti gli arrestati

Torna su
PalermoToday è in caricamento