Villa Giulia, cade grosso albero di pino

Fortunatamente in quel punto della villa di via Lincoln, alle prime ore del mattino, non c'era nessuno. Il Comune: "Le radici erano marce. Faremo un controllo su tutti gli alberi"

Il grosso pino caduto a Villa Giulia

Un grosso tonfo e fortunatamente null’altro. Un albero che si trovava all’interno di Villa Giulia ha ceduto sotto il proprio stesso peso piombando al suolo alle prime luci del mattino. L’esemplare di pino, i cui rami facevano ombra nella zona al confine con l’Orto Botanico, aveva le radici marce. I custodi del giardino via Lincoln hanno avvisato l'Amministrrazione che ha proceduto a recintare e chiudere l’area.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Quindi sono entrati in azione gli operai comunali. "Non è stata registrata alcuna frattura nel tronco, il problema - spiega Domenico Musacchia, dirigente dell’area Verde e della Vivibilità urbana del Comune - ha riguardato l'apparato radicale, che non ha retto forse a causa delle recenti piogge. I nostri tecnici stanno effettuando alcune verifiche sugli altri alberi dello stesso genere, anche se nel recente passato avevamo fatto lo stesso e non era emerso nulla".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mazzette per pilotare appalti da 600 milioni, trema la sanità siciliana: 10 arresti

  • Donna incinta positiva al Coronavirus ricoverata al Cervello: è tornata a Palermo da Londra

  • L'entrata da Mondello, poi il volo su via Libertà: attesa per l'esibizione delle Frecce Tricolori

  • Coronavirus, finalmente ci siamo: per la prima volta zero contagi in Sicilia

  • Fallito attentato all'Addaura, la rivelazione: "Ecco chi tradì Giovanni Falcone"

  • Strage Capaci, Emanuele Schifani e quel papà mai conosciuto: "Non provo odio ma tanta rabbia"

Torna su
PalermoToday è in caricamento