Ragazzino scappa da Agrigento: trovato dopo giorni di angoscia a Palermo mentre preleva al bancomat

Protagonista della vicenda un 15enne: è stato bloccato da due carabinieri che si erano appostati nell'istituto di credito di corso Calatafimi. Per oltre 24 ore le ricerche dei militari dell'Arma sono state ininterrotte

Dopo due giorni di angoscia un ragazzino di 15 anni che era sparito da Agrigento è stato ritrovato in corso Calatafimi a Palermo. Il giovane si era allontanato da casa lunedì senza fare più rientro. Poi però nella notte tra martedì e mercoledì aveva effettuato un prelievo in un bancomat palermitano. Così, dal primissimo pomeriggio di ieri due carabinieri si erano appostati nei pressi dello stesso sportello dell'istituto di credito, quello di corso Calatafimi a Palermo.

E indossando la stessa, identica, tuta che aveva quando uscì da casa e scomparve, il quindicenne è tornato - ieri pomeriggio - a fare un prelievo di contanti. I carabinieri, immediatamente, senza esitare e senza alcuna ombra di dubbio, lo hanno riconosciuto e bloccato. I familiari del ragazzino hanno raggiunto Palermo ieri sera e la caserma dei carabinieri dove è stato portato il quindicenne.

Le ricerche, per oltre 24 ore, sono state ininterrotte. I carabinieri della compagnia di Agrigento - che avevano raccolto la denuncia di allontanamento - non riuscivano a darsi pace e, per cercare di tracciare la giusta pista investigativa, hanno lavorato giorno e notte. Ieri mattina era addirittura pronto a levarsi in volo anche un elicottero dell'Arma.

Nella notte tra martedì e mercoledì, però, il quindicenne ha avuto esigenza di fare un prelievo di contanti e da quel momento in poi ricerche e attività investigativa si sono, inevitabilmente, concentrate su Palermo. Su corso Calatafimi in maniera particolare dove, appunto, c'è stato l'appostamento dei due carabinieri. 

La nota di ricerche, con fotografie e descrizione fisica del ragazzo, era stata comunque diramata, fin da subito, a livello nazionale. Oltre 100 i carabinieri siciliani schierati sul campo per riuscire a rintracciare, e il più rapidamente possibile, l'adolescente. Dopo due giorni di ansie e preoccupazioni, per i familiari, gli amici e i conoscenti del ragazzino, i carabinieri sono riusciti a ritrovare il ragazzino.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • magari dobbiamo applaudirli?

Notizie di oggi

  • Video

    Salvini a Palermo, Orlando: "Sarò in aula bunker, ma non saluterò il ministro" | VIDEO

  • Cronaca

    Palermo si ferma per ricordare la strage di Capaci, le strade chiuse e i divieti

  • Politica

    A Palermo scoppia il caso taser, no dei vigili: "Rispettiamo volontà di Consiglio e sindaco"

  • Cronaca

    Plastica al bando nei lidi balneari, accordo Comune-gestori per la differenziata

I più letti della settimana

  • Falsi incidenti per truffare le assicurazioni, scoperta altra banda: 16 arrestati e 25 indagati

  • Incidenti finti, lacrime vere: "Mattoni per rompermi il braccio, piangevo ma non si fermavano"

  • La banda dei falsi incidenti, i nomi delle 41 persone coinvolte

  • "Ha provato a toccarmi", papà di una dodicenne picchia bidello di una scuola del Villaggio

  • Circoscrizioni a Palermo, gli indirizzi e i recapiti delle otto zone della città

  • Rapina al Lidl di via Roma, l'allarme lanciato su Facebook: arrestati tre minorenni

Torna su
PalermoToday è in caricamento