"Oggi non si butta l'organico": disputa sulla differenziata a Partinico, netturbino preso a pugni

Un cittadino voleva conferire i rifiuti fuori dal calendario stabilito per la raccolta. L'operatore ecologico si oppone e viene malmenato. L'aggressore scappa in auto, ma i testimoni prendono il numero di targa. Scatta la denuncia alle forze dell'ordine

Distesa di rifiuti a Partinico

Un mix di prepotenza e violenza, "condito" dal malcostume di chi non vuole rispettare le regole sulla raccolta differenziata. A Partinico un residente si è scagliato contro un dipendente della società che si occupa del servizio di nettezza urbana, la Cogesi di San Cipirello. 

Il motivo? Il cittadino voleva conferire i rifiuti organici nonostante oggi non fosse il giorno stabilito nel calendario della differenziata. L'operatore ecologico ha cercato di spiegargli che non era possibile e per tutta risposta si è beccato un paio di pugni. L'aggressore è poi fuggito via a bordo della sua auto.

Tanti i testimoni che hanno assistito alla scena, tra questi c'è anche chi ha preso il numero di targa dell'aggressore. Gli amministratori di Partinico hanno già presentato denuncia alle forze dell'ordine. Il lavoratore è stato portato all'ospedale Civico di Partinico, dove è stato medicato e refertato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Insospettabile palermitana si prostituiva: la vicenda finisce a processo

  • Tragedia a Bellolampo: uomo ucciso da una cavalla durante il parto, grave il figlio

  • I "tre coni" del Gambero Rosso a Cappadonia: suo il gelato più buono della Sicilia

  • Documenti falsi e truffa sulle protesi, bufera all'ospedale Civico: arrestato primario

  • Incidente a Monreale, scontro frontale tra due auto sulla circonvallazione: un morto

  • Nuova tragedia in sala parto: neonata muore alla clinica Triolo Zancla

Torna su
PalermoToday è in caricamento