Sul tram come in un ring, altri due controllori aggrediti vicino alla stazione

Il fatto è avvenuto all'altezza della fermata Ingrassia. I dipendenti Amat sono stati spinti da un ragazzo sorpreso a bordo senza biglietto e poi fuggito via. Appena due giorni fa episodio simile allo Sperone. Servizio sospeso per circa un'ora

Ennesimo episodio di violenza a bordo di un tram. Un controllore, intorno alle 18, è stato aggredito sulla linea 1, che collega la zona del centro commerciale Forum alla stazione centrale. Il fatto è avvenuto all'altezza della fermata Ingrassia, in direzione della stazione centrale. Servizio sospeso in entrambe le direzioni per circa un'ora: dalle 19,10 è tornato operativo.

Sassi contro il tram allo Sperone: passeggeri infuriati | Video

Il dipendente dell'Amat, la società che gestisce il trasporto pubblico in città, ha chiesto ad un giovane il biglietto ma il ragazzo, sprovvisto del tagliando di viaggio, lo ha spinto contro la bussola che ha poi cercato di aprire manualmente per scappare. "Un secondo controllore, presente sul tram - spiega l'Amat - ha visto la scena ed ha fermato il tram. Nel frattempo però la bussola si è aperta e sia lui che il collega che il giovane sono finiti per terra. Cadendo il ragazzo ha sbattuto la faccia sulla ringhiera di protezione del tram, poi è scappato. I controllori hanno riportato solo delle escoriazioni e non è stato quindi necessario l'intervento del 118". Il presidente dell'Amat Michele Cimino: "Ho contatto il prefetto, nei prossimi giorni ci incontreremo per affrontare il problema. E' necessario tutelare il personale dell'azienda e i passeggeri".

"Non ha il biglietto? Deve scendere": controllore aggredito sul tram allo Sperone

L'ultima aggressione a un controllore Amat risale solo all'altro ieri in via Pecori Giraldi, allo Sperone: l'uomo è caduto a terra dopo essere stato colpito da un giovane poi scappato al quale aveva chiesto di scendere dal tram poichè sprovvisto di biglietto.

Sempre oggi, nel primo pomeriggio, in viale Giuseppe di Vittorio, allo Sperone ignoti hanno lanciato dei sassi contro un mezzo della stessa linea del servizio tranviario. Per fortuna non ci sono stati feriti. Ma uno dei vetri laterali è andato in frantumi.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Palermo usa la nostra Partner App gratuita !

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (18)

  • Solo la faccia? Peccato...

  • La troppa tolleranza e la giustificazione di ogni male ci ha fatto toccare il fondo.

  • mettete i bigliettai cosi almeno non salgono senza il biglietto..... si da lavoro ai giovani..e i conti tornano sicuramente..

  • mettete gli agenti della municipale puo'essere un deterrente con spollagente e taiser .come ci sono in atri stati siamo troppo indietro

  • Ma ci vuole uno scienziato a capire che è più facile non farli salire che farli scendere......un controllore solo davanti la bussola dalla quale si sale....come in Inghilterra.

  • Avatar anonimo di armando
    armando

    Questi individui sono belve e vanno eliminati

  • il problema e la mancanza di educazione sia di giovani e sia di vecchi che hanno abitudine di viaggiare senza biglietto. I giovani preferiscono ricariche telefoniche a spendere 15€(??) per abbonamento mensile. i vecchi trovano scuse di vario genere. poi ci sono quelli che viaggiano con bambini piccoli e non fanno biglietto. il problema del tram in quella zona e stato un grosso errore. il tram doveva essere messo in modo circolare da Stazione centrale a Stadio e si sarebbe evitato una buona parte di inquinamento, poi consiglio Amat di mettere i filobus come ci sono a Cagliari che camminano pure a batteria progetto Zeus. e dulcis in fundo mettere il bigliettaio. perché se non esiste il bigliettaio i Palermitani continueranno a viaggiare senza biglietto oppure con biglietto eterno, ovvero hanno il biglietto in mano e non viene obliterato

  • Che vergogna

  • Un poliziotto in ogni posto non è possibile e la società che non va! Siamo noi stessi cittadini a fare sempre finta di nulla! Semmai si sospende la linea del tram in quella zona e vedrete che tutta la gente pendolare che non potrà più prendere il tram si ribellera a questi mascalzoni e li consegnerà alla giustizia. Non ci vuole uno stato di polizia ma un po' di civiltà in ognuno di noi!

  • Metteteci i militari

  • Metteteci i militari !! Razza di incivili veleno di Palermo

  • Ancora un'altra volta? Piazzare a bordo personale che lo faccia come lavoro lo ritengo impraticabile perché troppo oneroso, sia poliziotto o vigilantes od altro, sempre a pagamento. Questi sono compiti più adatti a cittadini che lo facciano a titolo gratuito e naturalmente autorizzati alla difesa ed a chiamare subito le forze dell'ordine con licenza di ammanettare. Naturalmente se noi avessimo un partito come la Lega Lombarda o Veneta con i suoi militanti impiegati in compiti di vigilanza completamente gratuiti. Io la chiamerei "Lega Sicula" e non è uno scherzo. Un partito per la salvaguardia della Sicilia e dei Siciliani. Meditate gente. meditate!

  • Avatar anonimo di Luca
    Luca

    Ma prendere provvedimenti no??  Aspettate che qualcuno ci lasci la pelle???? Boooo

  • ma Certo che ogni santo giorno c'è sempre il tram i 1 linea della Cronaca non capisco il disturbo che potrebbe arrecare. spero che ne predano uno e paghi per tutti gli episodi

  • Avatar anonimo di Senzapaura
    Senzapaura

    Semplice: aumentare il costo del biglietto è piazzare un poliziotto sopra il mezzo di trasporto.

    • Si, geniale. Così la collettività onesta ne paga le conseguenze.

      • Esatto.

  • Che vergogna, che indecenza...

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Il camionista palermitano che sognava una strage in nome dell'Isis: convalidato il fermo

  • Economia

    Reddito di cittadinanza, provincia di Palermo sul podio nazionale: accolte 26.204 istanze

  • Cronaca

    "Calmi, nessuno si farà male": con le tute da imbianchino e la pistola rapinano Carrefour

  • Cronaca

    Villabate, furto in chiesa durante la Settimana Santa: rubati il pc del parroco e le offerte

I più letti della settimana

  • "Mi stanno ammazzando": i boia spaccavano le ossa nella stanza degli orrori di via Imera

  • La banda dei falsi incidenti: mutilavano gambe e braccia per truffare le assicurazioni, 42 arresti

  • Mutilavano gambe e braccia per truffare le assicurazioni, i nomi degli arrestati

  • Omicidio in zona via Notarbartolo, strangola la compagna dopo una lite e si costituisce

  • Tragico incidente in auto, morto ragazzo palermitano di 20 anni

  • Uccisa dal compagno perché si è rifiutata di fare sesso: "L'ho strozzata con tutta la forza"

Torna su
PalermoToday è in caricamento