Sperone, pugno in faccia al controllore del tram: 18enne preso dopo 9 giorni

L'episodio di violenza era avvenuto sulla linea 1 all'altezza di via Pecori Giraldi. La vittima era caduta a terra dopo essere stato colpita da un 19enne poi scappato. I carabinieri hanno subito acquisito le immagini del sistema di videosorveglianza estrapolando la sequenza dell’aggressione

Dopo nove giorni è stato identificato l'autore dell'aggressione al controllore del tram sulla linea 1, all’altezza di via Pecori Giraldi. Si tratta di un ragazzo palermitano di 18 anni (G.Z. le sue iniziali). E' un volto noto alle forze dell’ordine. Il giovane è stato deferito in stato di libertà "per lesioni personali, violenza a incaricato di pubblico servizio e interruzione di un servizio di pubblica utilità".

I fatti sono avvenuti nel pomeriggio dell'11 febbraio, "quando - raccontano dal comando dei carabinieri - al 112 era giunta una telefonata che segnalava un’aggressione. Sul posto erano arrivati i militari delle stazioni di Brancaccio e Acqua dei Corsari che avevano ascoltato i testimoni, ricostruendo la dinamica dei fatti. Pochi minuti prima due controllori Amat avevano chiesto a un ragazzo di esibire il biglietto. Per tutta risposta il passeggero, invitato a scendere dal mezzo, aveva colpito con un pugno al volto uno dei due controllori fuggendo di corsa e facendo perdere le proprie tracce".

La vittima è stata poi trasportata al Buccheri La Ferla: dopo essere stata visitata, era stata dimessa con prognosi di cinque giorni per “trauma cranico non commotivo con ecchimosi post traumatica padiglione auricolare sinistra”.

I carabinieri della stazione di Brancaccio hanno subito acquisito le immagini del sistema di videosorveglianza del tram. Sono riusciti a estrapolare la sequenza dell’aggressione, isolando i frame che ritraevano il volto del giovane aggressore. "E' stato fondamentale il coordinamento con i colleghi del commissariato di polizia Palermo Libertà - dicono dal comando dell'Arma - che hanno indicato ai carabinieri della stazione Brancaccio la possibile identità del giovane ritratto nei frame".

E' stato così risolto il primo dei due casi di aggressione che si sono verificati dall’inizio dell’anno a Palermo ai danni dei dipendenti Amat, sempre sulla linea 1 del tram (il secondo episodio è avvenuto solo domenica scorsa e ci sono delle indagini in corso). 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Palermo usa la nostra Partner App gratuita !

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Miglior street food di Palermo, arriva Alessandro Borghese con i suoi "4 Ristoranti"

  • Incidente a Belmonte, Bmw finisce fuori strada e prende fuoco: morti due ragazzi

  • Morte di Giuni Russo, le rivelazioni di Donatella Rettore in tv e la polemica: "Non dice la verità"

  • Via Maqueda, colpito alla testa mentre passeggia: grave 33enne

  • Rovigo, palermitano strangola e uccide la moglie di 23 anni

  • Mafia, sequestrato tesoro del boss Salerno: ci sono anche tabaccheria e focacceria

Torna su
PalermoToday è in caricamento