Strage di Capaci, Addiopizzo ridipinge la scritta “NO MAFIA”

In occasione del ventennale della strage l’associazione assieme a tanti cittadini che non vogliono dimenticare ha ridipinto quella scritta proprio ieri pomeriggio

La scritta "No Mafia" ridipinta dai giovani di Addiopizzo

A vent’anni dalla strage di Capaci è stata ridipinta la scritta NO MAFIA, ormai scolorita, sulla casina da cui venne azionato l'esplosivo che uccise il giudice Giovanni Falcone, la moglie e gli uomini della scorta. Oggi quel luogo è diventato simbolo di riscatto. Questa scritta, a caratteri cubitali e visibile anche di notte, è il biglietto da visita della Sicilia che i giovani di Addiopizzo vogliono mostrare a tutti coloro che, atterrati all’aeroporto Falcone-Borsellino, si apprestano a raggiungere Palermo. In occasione del ventennale della strage l’associazione assieme a tanti cittadini che non vogliono dimenticare ha ridipinto quella scritta proprio ieri pomeriggio. Presenti anche alcuni studenti dell’ Università di Coventry, in viaggio con Addiopizzo Travel. Due artisti hanno realizzerato un murales sulla parete a fianco.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Sport

    Nestorovski non sfonda, Pomini mura Gilardino: pari Palermo a La Spezia

  • Cronaca

    Ztl, esce con 7 secondi di ritardo e viene multato: "Serve margine di tolleranza"

  • Cronaca

    Si lancia dal ponte Oreto, è in gravi condizioni

  • Cronaca

    Emergenza scongiurata, riprende la raccolta dei rifiuti: camion diretti nel Catanese

I più letti della settimana

  • "Imballate tutto, è finita": Adidas chiude all'improvviso al Forum, a casa 6 lavoratori

  • Zona Oreto, bimbo apre una cabina dell'Enel e viene colpito da una scarica elettrica: è grave

  • Follia al bar, armato di mazza urla "Allah Akbar": bloccato in via Messina Marine

  • "Deve buttare sangue", insulta il giudice durante udienza ed esce dall’aula: denunciato

  • Muore studentessa universitaria di 34 anni, il cordoglio dell'Ateneo

  • Sequestrati 1.470 chili tra hashish e cocaina: un carico dal valore di oltre 9 milioni

Torna su
PalermoToday è in caricamento