Accordo Manifesta12-Amat: l'arte regala nuova vita ad un autobus dismesso

Gli studenti dell'Università e dell'Accademia di Belle Arti coloreranno il mezzo che, in occasione della biennale nomade europea di arte e cultura contemporanea, tornerà a circolare per le strade dei quartieri cittadini

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Si è ufficializzato questa settimana l’accordo tra Manifesta 12 e l’Amat: la convenzione prevede la collaborazione tra la biennale nomade europea di arte e cultura contemporanea e la società per il trasporto pubblico del capoluogo siciliano. In particolar modo l’accordo prevede il sostegno di Amat a “Education hub”, progetto del Dipartimento Educazione di Manifesta 12, realizzato con l’Università e l’Accademia di Belle Arti di Palermo e promosso dalla Direzione generale arte e architettura contemporanea del ministero dei Beni e delle attività culturali e del Turismo. L’Hub è una piattaforma itinerante il cui obiettivo primario è quello di coinvolgere in modo diretto nei progetti di Manifesta le diverse comunità dei quartieri palermitani. Il progetto avrà luogo in un autobus dismesso i cui interni ed esterni saranno interamente trasformati nel corso dell’anno dagli studenti dell’Università di Palermo (Dipartimento di Disegno Industriale) e dell’Accademia di Belle Arti (Dipartimento di Grafica) sotto il coordinamento dello studio di architettura di Madrid Enorme Studio. Il progetto Education Hub girerà per la città di Palermo per tutta la durata della biennale, facilitando così l’incontro e il dialogo tra Manifesta e le periferie della città ospitante anche attraverso un fitto programma di interventi site-specific, performance, laboratori, incontri, proiezioni, visite guidate alla città, progetti educativi digitali e molto altro ancora.

Torna su
PalermoToday è in caricamento