Abusi sulla figlia di 5 anni e violenze sulla moglie: preso dopo condanna

Soprusi e violenze anche sulla moglie. L'uomo ha precedenti per furto, rapina e ricettazione. Adesso dovrà scontare una pena di sette anni e due mesi

Abusi sessuali nei confronti della figlia di 5 anni e violenze sulla moglie. Con queste accuse i carabinieri della stazione Olivuzza hanno arrestato un pluripregiudicato di 38 anni palermitano condannato a sette anni e due mesi. L’uomo, con precedenti per rapina, furto e ricettazione, è sposato con una ragazza palermitana dalla quale ha avuto una bambina che ora ha 5 anni.

La donna per anni ha dovuto subire soprusi e maltrattamenti dal marito, nullafacente. Subendo a causa delle violenze perfino tre aborti. Col tempo la donna ha poi scoperto che l'uomo abusava sessualmente anche della figlia. A quel punto ha deciso di denunciare il marito ai carabinieri. Che oggi hanno eseguito l'arresto e portato l'uomo all'Ucciardone.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Stagione balneare 2019, scattano i divieti: niente tuffi a Vergine Maria e Romagnolo

  • Politica

    Salvini ancora contro Orlando: "Palermo unico capoluogo senza carta d'identità elettronica"

  • Cronaca

    Marijuana nascosta dentro una scarpa, cane antidroga inchioda 41enne al porto

  • Cronaca

    In viale Regione col furgone pieno di resti di pecore e cavalli, scoperto un macello abusivo

I più letti della settimana

  • "Mi stanno ammazzando": i boia spaccavano le ossa nella stanza degli orrori di via Imera

  • La banda dei falsi incidenti: mutilavano gambe e braccia per truffare le assicurazioni, 42 arresti

  • Mutilavano gambe e braccia per truffare le assicurazioni, i nomi degli arrestati

  • Omicidio in zona via Notarbartolo, strangola la compagna dopo una lite e si costituisce

  • Tragico incidente in auto, morto ragazzo palermitano di 20 anni

  • Uccisa dal compagno perché si è rifiutata di fare sesso: "L'ho strozzata con tutta la forza"

Torna su
PalermoToday è in caricamento