Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Rapinatore e killer mafioso dal destino segnato, la storia del boss Dainotti: "Uccidetelo"

Condannato all'ergastolo, era poi uscito dal carcere tra le polemiche. Nel 1991 la rapina miliardaria al banco dei pegni. Tre anni fa, dalle sbarre, fu programmato il suo delitto
Torna a Rapinatore e killer mafioso dal destino segnato, la storia del boss Dainotti: "Uccidetelo"

Commenti (2)

  • Avatar anonimo di claudio
    claudio

    vogliono fare credere che comandano ancora...e comandano...

  • La mafia non dimentica, si dice. Animali, o bestie feroci, che si scannano tra di loro. Omicidio alla vigilia dell anniversario di Falcone. Coincidenza o vogliono far credere che comandano ancora....

Torna su
PalermoToday è in caricamento