Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Sferracavallo, sparò al vicino dopo una lite per il fumo del barbecue: condannato

Sedici anni di carcere a Pietro Billitteri, accusato dell'uccisione di Cosimo D'Aleo con due colpi di calibro 38. Riconosciuta l'attenuante della provocazione: poco prima della tragedia la vittima aveva detto all'omicida "Tanto non hai le palle per sparare"
Torna a Sferracavallo, sparò al vicino dopo una lite per il fumo del barbecue: condannato

Commenti (7)

  • Beh dai tutto sommato, può godersi la sua bella pensione in carcere.

  • oltre I 16 anni gli metterei nella cella una carbonella accesa con le stigliola che fanno abbastanza fumo 24 ore su 24

  • Fango a palate

  • Che minchiate che si sentono ancora nel “bel paese....”

  • Secondo me se lo prendeva di striscio ,la parte lesa gli doveva dire pure scusa.. ma che leggi esistono in questo paese... siccome c’è stata la provocazione allora ognuno si può munire di pistola, fucile, ascia ect ect e poter uccidere tranquillamente...... ma aaaaaaa che leggi .. e i giudici altrettanti marionette....

  • Speriamo che muoia prima.

  • 16 anni pochi sono per un omicidio

Torna su
PalermoToday è in caricamento