A Palermo servono 5 mesi per vendere un immobile, aumenta la domanda (e i prezzi)

Nel primo semestre del 2019 a Palermo aumentano domanda, offerta e prezzi. Le nuove abitazioni rappresentano il 5,3% sul totale offerto sul mercato. Per l'interno anno le previsioni confermano il trend di crescita

Nel I trimestre 2019 il mercato immobiliare residenziale (nuovo e usato) nella città di Palermo ha registrato una crescita del +2% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, anche se inferiore alla media delle otto città metropolitane (+8,2%). Un trend comunque positivo confermato anche dall’analisi sui primi sei mesi dell’anno: secondo le stime di Abitare Co., a Palermo le vendite di nuove abitazioni nel I semestre 2019 sono aumentate del +1,4% rispetto al I semestre 2018, i prezzi medi hanno registrato un incremento del +1,3% (€ 2.950), i tempi di vendita sono pari a 5,4 mesi e l’offerta è cresciuta del +0,9%. Le nuove abitazioni rappresentano, così, il 5,3% dell’offerta totale presente sul mercato residenziale. Dati positivi anche se ben lontani dalla crescita registrata dalla città di Milano. 

Nuovi immbili per servizi innovativi 

Chi acquista un immobile nuovo, cosa cerca? Nelle grandi città, al di là dell’abitazione in sé, si fa più attenzione alle soluzioni abitative su misura, personalizzabili, con servizi innovativi, che vanno dal personal architect alla conciergerie, agli spazi condivisi come la storage room, la SPA e l’area fitness, oltre alle zone dedicate al coworking.

Sono questi alcuni risultati emersi dall’analisi del Centro Studi di Abitare Co. - società di intermediazione immobiliare focalizzata sulle nuove residenze - che ha analizzato l’andamento del mercato immobiliare delle nuove abitazioni nelle principali città metropolitane italiane (Roma, Milano, Torino, Napoli, Genova, Firenze, Bologna e Palermo).

Milano, la città più dinamica

Tra le singole città metropolitane, secondo l’analisi di Abitare Co., nel I sem. 2019 la più dinamica è Milano, con un incremento delle vendite di nuove abitazioni del +8,3%, seguita da Bologna (+7,5%), Roma (+5,7%), Genova (+3,8%), Napoli (+3,5%). Le vendite crescono, seppur con valori più contenuti, anche a Torino (+1,6%), Palermo (+1,4%) e Firenze (+1,4%).

Ma a crescere non sono solo le vendite, ma anche i prezzi che stanno dando segnali di risveglio in tutte le città metropolitane (in media +2,6% sul I sem. 2018), con Bologna (+4,8%) e Milano (+4,5%) le città più vivaci.

Il prezzo medio al mq per acquistare un’abitazione nuova è di €4.230: le città più care sono Milano con €5.250 (+4,5% sul I sem. 2019) e Roma con €5.150 (+2,2%); seguono Firenze con €4.850 (+1,1%), Torino con €4.550 (+2,4%), Napoli con €3.900 (+2,6%), Bologna con €3.850 (+4,8%), Genova con €3.350 (+1,5%) e Palermo con €2.950 (+1,3%).

Qual è l'offerta

Per quanto riguarda l’offerta (in media +2,6% sul I sem. 2018), nel 2018 il tasso di crescita maggiore si evidenzia ancora una volta a Milano (+3,2%), città in cui si registra anche il peso maggiore delle nuove abitazioni sul totale di quelle presenti sul mercato residenziale (22,3%). A Roma l’incidenza sul totale è del 17,2%, a Bologna del 14%, a Torino del 13,1%, a Firenze del 10,2%, a Napoli del 9,8%, a Genova del 6,6% e a Palermo, fanalino di coda, del 5,3%. Per vendere un’abitazione a Palermo sono necessari in media 5,4 mesi, un dato leggermente superiore alla media nazionale (4,9 mesi).

Potrebbe interessarti

  • Pesciolini d'argento, piccoli ma così fastidiosi: come eliminarli dalle case palermitane

  • Che rumori, questa casa non è un inferno: come insonorizzare un'abitazione a Palermo

I più letti della settimana

  • Pesciolini d'argento, piccoli ma così fastidiosi: come eliminarli dalle case palermitane

  • Che rumori, questa casa non è un inferno: come insonorizzare un'abitazione a Palermo

Torna su
PalermoToday è in caricamento