Meteo, arriva il primo assaggio d'inverno: fiocchi di neve sulle Madonie

Inizio settimana con il libeccio protagonista: raffiche anche attorno ai 70 km/h. Martedì ancora giornata perturbata con locali temporali e piogge sparse, alternate a schiarite, e possibili grandinate in serata con l’arrivo del nocciolo di aria più fredda

Bentrovati lettori di PalermoToday, quando il mese di novembre volge al termine e si avvicina l’inizio dell’inverno meteorologico (1° dicembre) ecco arrivare la prima vera configurazione di stampo invernale della stagione per la nostra regione. 

In questi ultimi giorni insiste sull’Italia una vasta area ciclonica che ha portato in queste ore, come da previsione, piogge anche sul palermitano; mentre oggi avremo un momentaneo rialzo termico a causa di un richiamo libecciale, tra martedì e mercoledì un nucleo più freddo, colmo di aria proveniente dall’est Europa, arriverà sul sud-Italia ed è in questo frangente che vivremo la prima fase invernale della stagione. Andiamo però a tracciare una tendenza più specifica per la settimana, ricordandovi sempre che oltre i 3/4 giorni l’affidabilità delle previsioni crolla e quindi serve seguire le previsioni giornaliere che trovate su meteopalermo.com.

Oggi sulla nostra provincia il protagonista sarà il Libeccio: sono attese raffiche sostenute fin dal mattino, il clou dovrebbe arrivare in serata con raffiche più frequenti anche attorno ai 70 km/h. Il Libeccio farà risalire lievemente le temperature massime. A livello di precipitazioni la giornata sarà variabile con cielo generalmente nuvoloso e qualche pioggia più probabile sulle aree interne della nostra provincia. In serata probabile maggior diffusione dei fenomeni a partire da ovest.

Martedì ancora giornata perturbata con locali temporali e piogge sparse, alternate a schiarite, e possibili grandinate in serata con l’arrivo del nocciolo di aria più fredda. Si vedranno anche i primi fiocchi di neve della stagione sulle Madonie: al mattino la quota sarà attorno ai 1800 metri, in serata e nottata è probabile che i fiocchi scendano fin sui 1400/1500 metri circa. Gli accumuli al suolo dipenderanno da costanza e perseveranza dei fenomeni. Temperature in sensibile calo: massime attorno i +15°C sulle coste, freddo serale specie su aree interne. La sensazione di freddo sarà acuita dal vento ancora teso, prima ancora da Ponente e poi, dal pomeriggio, da Maestrale. Mare molto mosso con mareggiate sulle coste esposte.

Mercoledì ancora maltempo fin dalla notte e fino almeno a tutta la mattinata con piogge, possibili temporali, grandinate e neve oltre i 1400/1500 metri circa. Dal pomeriggio inizierà a migliorare e il Maestrale, comunque meno sostenuto di martedì, lascerà il posto alla Tramontana. Mari ancora molto mossi. Temperature: stazionarie le massime e in ulteriore calo le minime, tra mercoledì sera e giovedì mattina il freddo sarà diffuso con minime pienamente invernali.

Il resto della settimana dovrebbe essere molto migliore, da giovedì le temperature torneranno lentamente a salire almeno sino a sabato, ma ne riparleremo.
 

Potete trovare altre informazioni, curiosità o dati live su: www.meteopalermo.com

Non può piovere per sempre

Nasce come spazio per diffondere la meteorologia, scienza assai complessa ed ancora inesatta, in modo semplice, chiaro e conciso. Questo il compito che spetta a Nicola Sacco, imprenditore agricolo nella vita che, da oltre 20 anni, è un appassionato di meteorologia e che nel 2006 ha creato l'Associazione MeteoPalermo, ora onlus. L'Associazione studia il clima palermitano anche grazie alle numerose stazioni sparpagliate in città ed in provincia e grazie alla passione che quotidianamente mette nel gestire il sito meteopalermo.com con previsioni ed approfondimenti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • Quel che dà più fastidio è il forte vento.

  • Insomma, una notte di "freddo" e poi di nuovo temperature diurne miti? Ma il benedetto freddo stabile quando arriva?

Torna su
PalermoToday è in caricamento