Meteo, sole su Palermo ma è un'illusione: da domenica temperature di nuovo giù

Le temperature miti non ingannino: si tratta del più classico “richiamo prefrontale” ovvero un richiamo caldo che appunto anticipa un nucleo di aria fredda. Il weekend sarà all'insegna della variabilità con piogge sparse

Bentrovati lettori di PalermoToday, mentre vi scrivo (sono le 11.30) Palermo registra temperature comprese tra +18 e +21°C, che significa? 
E’ finito l’inverno? Naturalmente no, anzi questo clima mite è ingannevole visto che anticipa un nuovo peggioramento delle condizioni climatiche ed un corposo calo termico. Nulla di eccezionale, si tratta del più classico “richiamo prefrontale” ovvero un richiamo caldo che appunto anticipa un nucleo di aria fredda. Tale aria sta interessando in queste ore il nord Italia con nevicate diffuse prossime al piano, entro domenica inizierà a farsi sentire anche sulla nostra regione.

A proposito di presunto inverno finito (purtroppo il web continua ad essere pieno di fesserie) colgo l’occasione per ricordare che in Sicilia l’inverno finisce realmente a fine marzo e non solo, in passato vi sono stati eventi nevosi a quote collinari anche ad inizio Aprile, la strada quindi è ancora lunga. Naturalmente la nostra posizione geografica ci espone a “scaldate” ma ripeto, vanno intese sempre come temporanee. Torniamo all’attualità e vediamo cosa attenderci oggi e nel weekend.

Potete trovare altre informazioni, curiosità o dati live su: www.meteopalermo.com

Oggi (venerdì 1 febbraio) ancora cieli poco o parzialmente nuvolosi o via via velati, temperature come detto miti e vento da sud/sud-est moderato, a tratti sostenuto. A tal proposito occhio alla serata odierna, sulla fascia costiera specialmente sono attese raffiche anche fino a 80 km/h con ulteriore e momentaneo aumento termico a causa di venti di cauta in zone esposte a tale fenomeno. Tirreno mosso.

Domani (sabato) la giornata inizierà come l’attuale: mite e ventosa (anche se non con le raffiche della serata precedente), dal pomeriggio però inizierà a farsi avanti il cambiamento, avremo la rotazione dei venti dai quadranti meridionali a quelli occidentali e, insieme ad un primo calo termico, tra tardo pomeriggio e serata dovrebbero arrivare le piogge. Le precipitazioni dovrebbero essere più rilevanti sul settore occidentale della nostra provincia.

Domenica avremo condizioni di spiccata variabilità, le temperature subiranno un ulteriore drastico calo con massime non oltre i +13/+14°C.
Le precipitazioni dovrebbero coinvolgere maggiormente il settore sud/occidentale e quello tirrenico orientale della nostra provincia anche se non si escludono naturalmente fenomeni altrove.

Capitolo vento: Ponente mediamente moderato. Quota neve: inizialmente sulle Madonie attorno i 1400/1500 metri, in calo fin sui 1100 circa in serata quando però i fenomeni saranno sporadici. Ancora mosso o molto mosso il Tirreno specie occidentale.

Non può piovere per sempre

Nasce come spazio per diffondere la meteorologia, scienza assai complessa ed ancora inesatta, in modo semplice, chiaro e conciso. Questo il compito che spetta a Nicola Sacco, imprenditore agricolo nella vita che, da oltre 20 anni, è un appassionato di meteorologia e che nel 2006 ha creato l'Associazione MeteoPalermo, ora onlus. L'Associazione studia il clima palermitano anche grazie alle numerose stazioni sparpagliate in città ed in provincia e grazie alla passione che quotidianamente mette nel gestire il sito meteopalermo.com con previsioni ed approfondimenti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • E nel frattempo gli allocchi continuano con i soliti esibizionismi pregni di ignoranza.

Torna su
PalermoToday è in caricamento