L'inferno non è poi così male

L'inferno non è poi così male

Palermo-Roccella, rigori ed emozioni al Barbera

Rigori Palermo-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
L'inferno non è poi così male

" Si sta al calduccio con gente simpatica. Certo,si deve imparare a convivere con gli scheletrini (calaveritas ) e capire la loro ironia e il loro sarcasmo. Mi chiamo Andrea Parissi e sono un disegnatore grafico, vignettista ed illustratore. Da anni faccio libri, riviste, locandine e manifesti Rock e un giorno all'improvviso sono precitato giú all'inferno. Le ""calaveritas"" mi permettono di restare qui ma in cambio vogliono che vi racconti con le mie vignette, cosa ne pensano di ció che accade a Palermo "

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • Si vede che sei molto giovane caro Giuseppe, Zamparini è stato solo una piccola parentesi della storia del Palermo... per un trentennio ho sognato di vedere il Palermo in serie A ma eravamo costantemente nelle serie minori a vivacchiare

  • Mi piange il cuore vedere il Palermo che gioca male e che si trova in questa serie Mai e’ scesa così in basso E’ stata sempre un grande squadra In serie A si classificava quasi sempre a netta’ classifica E che’ giocatori ! Il sig Zamparini trovava dei gioielli a poco prezzo , per poi rivenderli per far cassa Dal nostro campo sono passati dei veri campioni che oggi giocano in squadre di prestigio E vedere una partita era una gioia che infiammava i cuori e il tifo Oggi una gran pena Purtroppo

Torna su
PalermoToday è in caricamento