A Villa Magnisi festa per i 25 anni di Ail Palermo con Sergio Amadori e l’assessore Razza

Testimonianze di volontari e pazienti in occasione della Giornata nazionale contro le leucemie

Risultati nella ricerca scientifica e nelle aspettative di guarigione, case di accoglienza per malati e familiari fuorisede, borse di studio per medici e ricercatori, assistenza quotidiana e trasporto dei pazienti più fragili: è quello che Ail Palermo-Trapani ha realizzato in 25 anni, grazie al contributo di medici, volontari e sostenitori. Un patrimonio di solidarietà che sarà festeggiato assieme alla città, in occasione della Giornata nazionale contro le leucemie, i linfomi e il mieloma. Giovedì 13 giugno, alle 17, a Villa Magnisi sede dell’Ordine dei Medici, via Rosario da Partanna 22. 

Amadori-2Interverranno il presidente nazionale di Ail, Sergio Amadori; l'economista Salvatore La Rosa, direttore della rivista “Le nuove frontiere della scuola”; l’assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza; l'ematologa Rosanna Scimè, responsabile del Centro trapianti degli Ospedali riuniti Villa Sofia-Cervello; il presidente Ail Palermo-Trapani, Pino Toro. Porteranno i solo saluti Toti Amato, preside dell’Ordine dei medici di Palermo, e Walter Messina, direttore degli Ospedali riuniti Villa Sofia-Cervello. Numerose le testimonianze e le storie di chi ha lottato e vinto in questi 25 anni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mazzette per pilotare appalti da 600 milioni, trema la sanità siciliana: 10 arresti

  • Tragedia per una mamma palermitana: bimbo di 10 anni muore incastrato in un cassonetto per indumenti

  • Donna incinta positiva al Coronavirus ricoverata al Cervello: è tornata a Palermo da Londra

  • L'incidente di Bonagia, lacrime a "Dallas": morto diciottenne

  • Coronavirus, finalmente ci siamo: per la prima volta zero contagi in Sicilia

  • Fallito attentato all'Addaura, la rivelazione: "Ecco chi tradì Giovanni Falcone"

Torna su
PalermoToday è in caricamento