Smagliature addio, tutto quello che bisogna sapere per combattere questo inestetismo

Comuni nelle persone che ingrassano o dimagriscono, ma anche durante l’adolescenza o in gravidanza. Esistono quelle rosse che caratterizzano lo stadio iniziale dell’infiammazione e quelle bianche, vere e proprie cicatrici più difficili da trattare

Si formano più comunemente sulla superficie interna delle cosce, su glutei, fianchi, seno e ventre. Sono un vero e proprio cruccio per le donne palermitane ma anche per gli uomini. Perché le smagliature sono un inestetismo davvero diffuso, odiato e combattuto da entrambi i sessi. Sono comuni, infatti, nelle persone che ingrassano o dimagriscono, ma anche quando il corpo vive un cambiamento fisico importante, come durante l’adolescenza o in gravidanza. Ne esistono due tipologie: le striae rubrae, o smagliature rosse, e le striae albae, o smagliature bianche. Le prime caratterizzano lo stadio iniziale dell’infiammazione mentre quelle bianche, rappresentando lo stadio cronico della lesione, sono vere e proprie cicatrici, più difficili da trattare. 

Perché compaiono le smagliature?

I principali fattori responsabili dell'insorgenza delle smagliature sono le rapide variazioni delle forme corporee, lo stress eccessivo e prolungato, alcune malattie e le terapie a lungo termine con corticosteroidi. Le smagliature si formano perché le fibre del tessuto collageno non si allungano a sufficienza e, non riuscendo a seguire i cambiamenti del corpo, creano una lacerazione all’interno del tessuto stesso: questo “gioco” di stiramento e allungamento delle fibre porta, appunto, alle smagliature.

Come intervenire 

La prevenzione è fondamentale perché, una volta formate, sono più difficili da eliminare. L’idratazione è la chiave per prevenire le smagliature e attenuarle. Bere tanto e applicare regolarmente prodotti nutrienti è importantissimo per aiutare la pelle a diventare più elastica. Se devi intervenire su smagliature già formate, prima agisci meglio è! Quelle rosse, essendo più recenti, sono più semplici da trattare rispetto a quelle bianche, contro le quali si possono comunque ottenere risultati molto soddisfacenti. I trattamenti più indicati nella lotta alle smagliature sono tre: prodotti topici, laser e microdermoabrasione. A Palermo sono molti i professionisti a cui è possibile affidarsi, basta saper scegliere bene. 

Prodotti topici

Il trattamento più frequente è quello locale, con agenti topici, come creme per smagliature, unguenti e oli, che permettono un miglioramento duraturo della pigmentazione e della struttura delle smagliature stesse. Questi prodotti, per avere un’azione efficace, devono stimolare la produzione del collagene, avere proprietà antinfiammatorie, idratare la pelle e migliorarne l’elasticità.

Tra gli ingredienti migliori troviamo:

  • olio di mandorle: ricco in vitamina D e E, mantiene l’elasticità e l’idratazione della pelle;
  • burro di cacao: riduce l’iperpigmentazione e ha effetto idratante;
  • olio di cocco: ha proprietà antinfiammatorie e idratanti;
  • acido ialuronico: ha effetti idratanti, elasticizzanti e antinfiammatori;
  • collagene marino: stimola la produzione cellulare cutanea e protegge dal photoaging;
  • vitamina E: svolge un’attività antiossidante cutanea e di barriera;
  • vitamina B5: promuove la crescita e la proliferazione cellulare.

Se sei incinta o stai allattando, chiedi sempre consiglio al tuo medico prima di scegliere una crema.

Il laser

Il laser risulta più efficace sulle smagliature rosse, perché il colore rosso capta meglio gli impulsi luminosi. La tecnica utilizzata prevede che l’impulso venga emesso in tempi brevissimi, così da non bruciare la pelle: in questo modo la smagliatura viene progressivamente ripristinata verso una struttura normale, anche se non si può eliminare al 100%. È un percorso molto lungo: dovrai mettere in conto almeno sei-sette trattamenti, che possono aumentare se la smagliatura è molto datata. Le sedute sono a cadenza mensile, e i primi miglioramenti si vedono dopo la terza o quarta. 

La microdermoabrasione

Questa tecnica consiste in un getto di micro-cristalli di alluminio che agiscono sulla smagliatura, favorendone l'esfoliazione con un vero e proprio bombardamento mirato. Dopo il trattamento, la pelle risulta più liscia e le smagliature sono meno visibili. La microdermoabrasione è nata in Italia ed è riconosciuta come il metodo più efficace contro le smagliature di vecchia data.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Miglior street food di Palermo, arriva Alessandro Borghese con i suoi "4 Ristoranti"

  • Incidente a Belmonte, Bmw finisce fuori strada e prende fuoco: morti due ragazzi

  • Morte di Giuni Russo, le rivelazioni di Donatella Rettore in tv e la polemica: "Non dice la verità"

  • Via Maqueda, colpito alla testa mentre passeggia: grave 33enne

  • Rovigo, palermitano strangola e uccide la moglie di 23 anni

  • Mafia, sequestrato tesoro del boss Salerno: ci sono anche tabaccheria e focacceria

Torna su
PalermoToday è in caricamento