Addio ai capelli grassi, 5 trucchi effetto lucido per avere una chioma (quasi) perfetta

Trovare una soluzione ai capelli grassi parte anche dall'haircare quotidiana. No agli shampoo frequenti e con molto prodotto, no al balsamo sul cuoio capelluto e no al phon caldo. Ecco i cinque segreti per scongiurare questo annoso problema

Il problema dei capelli grassi attanaglia tutte le palermitane. Ecco perché abbiamo pensato a questa guida in cui trovare cinque semplici trucchi da seguire per avere capelli lucidi e leggeri e dire addio al sebo in eccesso. 

1. No agli shampoo frequenti

Più ti lavi i capelli, più il cuoio capelluto si irrita e produce sebo: non c’è niente da fare, è un circolo vizioso che si può interrompere solo diminuendo la frequenza degli shampoo. Il primo consiglio da seguire per dire addio ai capelli grassi è quindi quello di distanziare gli shampoo il più possibile. Inoltre, opta per shampoo specifici contro i capelli grassi o uno shampoo leggero con un Ph neutro, in modo da non aggredire il cuoio capelluto.

2. Attenzione alla quantità di shampoo

Quando lavi i capelli, ricorda che bastano poche gocce di shampoo e, prima di applicarlo sul cuoio capelluto, va diluito in un po’ d’acqua e scomposto tra i palmi delle mani. Poi massaggia delicatamente il cuoio capelluto con i polpastrelli, in modo da non irritarlo.

3. Risciacqua con acqua caldo e fredda

Quando risciacqui i capelli, utilizza prima l’acqua calda e poi quella fredda: l'acqua calda aiuta e eliminare l’eccesso di sebo, mentre l’acqua fredda è ideale per chiudere le cuticole dei capelli e farli brillare.

4. Metti il balsamo con attenzione

Lavare i capelli grassi non significa lasciarli senza idratazione profonda. Se vuoi applicare un balsamo dopo lo shampoo, fai però attenzione a stenderlo solo sulle lunghezze dei capelli e non sul cuoio capelluto.

5. Evita l’aria calda del phon 

Infine, asciuga i capelli con aria tiepida o fredda: l’aria calda infatti irrita e infiamma il cuoio capelluto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colpo al clan dell'Arenella, 8 arresti: c'è anche il boss accusato della strage di via D'Amelio

  • Donna di 52 anni muore al Policlinico, tensione in ospedale: familiari sporgono denuncia

  • La migliore arancina di Palermo? Simone Rugiati non ha dubbi: "E' quella di Sfrigola"

  • Giro di escort in pieno centro: facevano prostituire 10 palermitane, tre arresti

  • Mafia, la vedova Schifani sull'arresto del fratello: "Sono devastata, per me è morto ieri"

  • L'Arenella e lo Scotto da pagare: dallo "stigghiolaro" a Galati nella rete del racket

Torna su
PalermoToday è in caricamento