Terrasini lancia il concorso "Vetrine In Love": gli utenti Facebook sceglieranno la più bella

L'iniziativa, lanciata dall'amministrazione comunale in occasione della festa di San Valentino, vuole incentivare l’attrattività delle attività commerciali. Il 16 febbraio, in piazza Duomo, la premiazione

La vetrina in love di Monique a Terrasini

Un concorso a tema per incentivare l’attrattività delle attività commerciali di Terrasini. Si chiama "Vetrine In Love" ed è stato lanciato ieri sui social dall'amministrazione comunale. Adesso la palla passa agli utenti Facebook: saranno loro a scegliere la vetrina più bella cliccando "mi piace" sulla foto della vetrina che più apprezzano, pubblicata sul profilo ufficiale del sindaco Giosuè Maniaci. 

Si può votare fino alle 13 del 15 febbraio. Il 16 febbraio, alle 18 in piazza Duomo, la premiazione. "Ringraziamo tutti i titolari di attività commerciali - commenta il sindaco Giosuè Maniaci - che hanno deciso di aderire all'iniziativa addobbando la propria vetrina seguendo i canoni del buon gusto e dell’originalità, interpretando nel modo più originale il tema dell’amore".

Guarda le foto di tutte le vetrine

Sono 35 i commercianti che hanno aderito al concorso addobbando la propria vetrina e inviando entro le 13  di ieri la foto al numero di cellulare 392/2101309. Gli scatti dei singoli allestimenti sono stati poi pubblicati sulla pagina Facebook del primo cittadino.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Quella notte d'amore all'Ucciardone, Graviano: "Ho fatto un figlio ed ero al 41 bis"

  • Colpo al clan dell'Arenella, 8 arresti: c'è anche il boss accusato della strage di via D'Amelio

  • Donna di 52 anni muore al Policlinico, tensione in ospedale: familiari sporgono denuncia

  • La migliore arancina di Palermo? Simone Rugiati non ha dubbi: "E' quella di Sfrigola"

  • Mafia, la vedova Schifani sull'arresto del fratello: "Sono devastata, per me è morto ieri"

  • Giro di escort in pieno centro: facevano prostituire 10 palermitane, tre arresti

Torna su
PalermoToday è in caricamento